• Translate

  • Follow us

  • Memini, volat irreparabile tempus

    febbraio: 2010
    L M M G V S D
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • “La casa alla fine del mondo”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 616 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


“CARTHUSIA” Il profumo di Capri

“CARTHUSIA”

IL PROFUMO DI CAPRI


Oggi vi voglio raccontare le vicende legate alla nascita di un noto profumo, che trae  le sue origini nella splendida isola di Capri. In questo luogo, per volere di Jacopo Arcucci, tesoriere della regina di Napoli Giovanna I d’Angiò, nel 1371 fu fondata la certosa di San Giacomo. Gli episodi che mi appresto a raccontarvi, vedono protagonisti i monaci certosini inconsapevoli “profumieri”. La leggenda narra che nel 1380, il Priore della certosa di San Giacomo preso alla sprovvista dalla notizia dell’arrivo a Capri della regina Giovanna, raccolse i fiori più belli dell’isola per accogliere degnamente la sovrana. I fiori rimasero per tre giorni nella stessa acqua, ed al momento di buttarli, poiché appassiti, il priore sorpreso si rese conto che l’acqua emanava una sublime fragranza. Incuriosito, chiamo un suo confratello esperto in alchimia, il quale riuscì ad individuare che l’odore soave derivava dal “Garofilum Silvestre Caprese”, fu così che nacque il primo profumo di Capri. A questo episodio leggendario fa seguito molti secoli dopo, un episodio storico ovvero documentato.

Nel 1948, l’allora priore della certosa caprese essendo venuto in possesso delle vecchie formule dei profumi anticamente elaborate dai monaci, dopo aver avuto una licenza dal Papa, le rivelò ad un chimico piemontese, il dottor Jovino, che le riprodusse, creando a Capri il più piccolo laboratorio al mondo di profumi, denominandolo “Carthusia” cioè “Certosa”. Da quel momento, seguendo gli stessi metodi di lavorazione usati dai monaci certosini, la tradizione si perpetua dando vita ad un prodotto artigianale realizzato con materie prime di elevata qualità.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: