• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    febbraio: 2011
    L M M G V S D
    « Gen   Mar »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



“La preghiera” di A. Guillerand XVI° capitolo

La Preghiera

Dinanzi a Dio

di Dom Augustine Guillerand

CAPITOLO XVI

Gli effetti della preghiera

E’ questo un soggetto sul quale è difficile scrivere poiché è troppo vasto, e d’altra parte io non posso non parlarne, in quanto esso è troppo collegato alla gloria di Dio. Ciò che la preghiera ha ottenuto riempie la storia. Tutti i santi dell’Antico e del Nuovo Testamento sono stati dei grandi uomini di preghiera. La loro vita era un continuo colloquio con Dio, che si mescolava a ogni loro atto; domandavano soccorso a Dio in ogni bisogno, ” e Dio – come essi stessi ripetono ininterrottamente – li ha esauditi “. Il movimento delle loro anime verso il Signore, o per ottenere qualche grazia, o per ringraziare della grazia ricevuta, o per implorare il perdono delle loro colpe, o per cantare la grandezza di questo Maestro dei maestri, così vicino a loro e così preoccupato per il loro bene: ecco, più o meno, il tema unico – o almeno essenziale – della Bibbia. Nei Salmi questo tema riempie tutte le pagine, tutti i versetti, tutte le parole; è una linfa d’una ricchezza inaudita e che scorre a pieni fiotti: linfa di vita, di vera vita, semplice, potente e così espressiva di ciò che vi è di più profondo in noi; parole che noi possiamo ripetere senza fine – come tutte le parole d’amore – poiché non si consumano mai e hanno veramente una giovinezza e una freschezza eterne; esse si rinnovano e si rivestono di una dolcezza e di uno splendore che le ripetizioni ingrandiscono.

Ascoltando la voce dei suoi amici che glielo domandano, il buon Dio sovverte a ogni istante l’ordine che ha stabilito. Quest’ordine è bello; le perfezioni divine vi si riflettono in tratti che noi intravediamo appena e che non ci stanchiamo di ammirare … ! Io non so imbarcarmi nell’articolazione di una disquisizione che non saprei più arrestare. Io copio, a caso, questo riassunto ridicolmente insufficiente: ” Le sorgenti sgorgano dalle rupi nel deserto, le acque del mare o dei fiumi si aprono per consentire il passaggio a tutto il popolo, le mura delle città crollano, i nemici sono messi in fuga, un alimento cade dal cielo ogni giorno, i malati sono guariti, gli infermi recuperano l’uso delle membra, persino i morti risorgono; anime inaridite sono toccate dalla grazia, le intelligenze sono sovraelevate e vedono aprirsi dinanzi a loro delle prospettive di luce, per le quali pare che esse entrino nella verità di Dio; le volontà sono rinvigorite e comandano subito le passioni fino ad allora sovrane; il divino Amore si fa così vicino ai cuori che sembra consumarli e trasformarli in Lui “.

Tutti questi effetti… e tanti altri più meravigliosi, che le chiarezze sole dell’aldilà possono rivelare ai nostri sguardi abbagliati: ecco ciò che può, ciò che ottiene, ciò che fa a ogni istante la preghiera.

Ma ancora una volta debbo tacere. Quando si ragiona su queste questioni, si trovano ancora delle parole e delle frasi per tradurre questo movimento dei nostri spiriti attorno alle cose di Dio. Ma quando si tratta di esporre la sua azione nel mondo (soprattutto nel mondo delle anime), il linguaggio umano è veramente troppo inferiore alla realtà. Bisogna abbandonarlo… o ritornare alla semplicità eterna delle narrazioni che lo Spirito Santo ha fatto Lui stesso nella Bibbia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: