• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    luglio: 2011
    L M M G V S D
    « Giu   Ago »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 410 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Le reliquie dei martiri di Roermond

Le reliquie dei martiri di Roermond

Dopo avervi descritto nel precedente articolo, i particolari della tragedia del martirio dei certosini di Roermond, voglio descrivervi come anticipatovi la attuale collocazione delle loro sante reliquie.

Dopo l’eccidio, i corpi dei poveri martiri, orribilmente mutilati e straziati, furono dapprima esposti in piazza e vilipesi, poi interrati nel frutteto del complesso monastico. Solo tre anni dopo, le loro reliquie furono traslate in una cappella della chiesa, con un epitaffio voluto dal vescovo di Roermond Guglielmo Lindano. In una cappella della chiesa della certosa di Roermond, abbandonata dai monaci nel 1793, riposano ancora oggi le spoglie dei poveri monaci trucidati. A tal proposito voglio segnalarvi un dato davvero singolare,  riguardante tele collocazione. Nel 1926, a seguito di lavori di consolidamento, sotto uno spesso strato di intonaco è venuto alla luce un affresco risalente al 1500, ovvero ad una data antecedente il saccheggio ed il martirio. L’affresco accuratamente restaurato pochi anni fa, raffigura “Il Giudizio Universale”, con la rappresentazione dei demoni e dell’inferno e con la figura di Cristo su di un arcobaleno che sovrasta la scena. Appare curioso tutto ciò, e sembra una bizzarra profezia sulla sorte futura dei poveri certosini. Il culto ed il ricordo dei martiri di Roermond, di recente è stato commemorato nella “Caroluskapel”, come oggi si chiama questa parte del complesso certosino. In occasione della ricorrenza del 23 luglio, si svolge una messa solenne di requiem ed una processione, a cui fa seguito una particolare benedizione con acqua santa ed incenso, negli armadi contenenti delle scatole di legno con le  sacre spoglie, al fine di commemorare e rendere vivo il ricordo del sacrificio dei poveri certosini vittima della violenza protestante. Tali iniziative sono volte a far crescere il culto che potrebbe portare alla beatificazione mai avvenuta dei monaci brutalmente uccisi, ma anche come monito per i posteri affinché l’odio religioso non produca violenze inaudite come quelle che vi ho descritto.

Invito anche voi a celebrare i “dodici martiri di Roermond”, con la recita di questa umile preghiera:

Preghiera

Signore nostro Dio,

Nella vita e la morte dei martiri di Roermond
Tu ci hai dato un esempio
di intensa preghiera contemplativa e apostolica.

La loro dedizione e sacrificio
hanno aiutato le nostre regioni
per proclamare e conservare la fede cattolica
nei momenti difficili di apostasia e di persecuzione.

Preghiamo:
Il sangue di questi martiri
di essere fecondo anche ai nostri giorni.

Che anche noi siamo impegnati a sacrificare
per la proclamazione di fede
e approfondire la vita spirituale.

Vediamo attraverso la nostra preghiera e di apostolato
contribuire alla rinascita della fede nei nostri territori,
trovando il modo per riconquistare tuo Figlio
in unione con la sua Chiesa.

Che chiediamo
Per Cristo nostro Signore.

AMEN

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: