• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    aprile: 2012
    L M M G V S D
    « Mar   Mag »
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 394 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



“Cristianesimo vissuto” di F. Pollien capitolo XX°terza parte

”Cristianesimo vissuto”

Consigli fondamentali dedicati alle anime serie

Terza parte : Il lavoro

Capitolo XX: La grazia santificante

Ogni volta che ti comunichi effettivamente, cioè, unisci la tua volontà a quella di Dio, si produce un’effusione di Dio in te, che è la grazia santificante, poiché S. Tommaso definisce la grazia santificante un influsso della divina bontà nell’anima, la quale per questa comunicazione diventa simile e gradita a Dio, e degna della vita eterna. È questa grazia che fa la santità, e perciò si chiama santificante.
Vi è sempre una preparazione, un adattamento necessario perché questa grazia possa essere infusa nell’anima. Infatti finché l’anima è lontana da Dio, l’influsso della grazia non può prodursi. Bisogna pertanto ch’essa sia vicina a Dio, affinché egli possa effondersi in lei. Così, per il battesimo, il bambino vi è portato e disposto dalle sollecitudini della Chiesa. L’adulto vi si accosta lui stesso, sotto l’influsso di quella grazia attuale, che ho cercato di farti comprendere. Appena l’anima è vicina a lui, Dio si effonde in lei, si comunica a lei, e quest’infusione misteriosa della grazia santificante fa si che l’anima viva di Dio; essa ha la vita di Dio in se.
Questa prima unione è affatto gratuita; non puoi in nessun modo meritarla. Puoi e devi disporti a riceverla, non con le sole tue forze certamente, poiché la grazia attuale ti è già data per questo, ma devi collaborare con la grazia. Quando sei disposto, Dio entra in te, per un puro atto della sua bontà, e piglia possesso dell’anima tua. Egli è in te e tu in lui; egli è tuo e tu sei di lui, egli vive in te e tu vivi in lui. Ecco la vita cristiana.
Quando Dio è così in te, ogni volta che si fa un nuovo incontro della tua volontà con la sua, cioè, ogni volta che fai un atto di conformità alla sua volontà, si compie un nuovo ravvicinamento. e in questo ravvicinamento una nuova effusione. In tal modo la grazia aumenta, e Dio penetra nell’anima tua e ne prende possesso per trasformarla, soprannaturalizzarla e divinizzarla. Ecco come si fanno i cristiani e i Santi.
Tu hai già capito che ogni particolare dell’azione di Dio reca una grazia attuale; adesso vedi che ogni incontro della tua volontà con quella di Dio, produce un aumento di grazia santificante; vedi dunque quante grazie! Che cosa ti manca ancora, dal momento che l’azione di Dio è da per tutto con la grazia attuale, e da per tutto puoi incontrare la volontà di Dio e trovar nella sua unione la grazia santificante? Pensa alla quantità dei movimenti prodotti nelle tue facoltà da tutto ciò che ti tocca interiormente ed esteriormente… e in tutti questi movimenti si trovano grazie attuali; perché non ne approfitti? Pensa alla facilità che hai d’unire la tua volontà a quella di Dio, che trovi dappertutto, nel tuo dovere e in tutte le cose che si devono accettare; perché non fai quest’unione? Se non diventi un cristiano e un Santo, la colpa è cento volte tua.
L’eccitazione della grazia attuale è già un movimento della vita; codesto scotimento che porta la luce nella mente, il calore nel cuore, la forza nelle potenze, ti aiuta in modo singolare a far ciò che devi. Ma quando la grazia si spande nell’anima tua, allora è la vera vita, la vita di Dio, che fa vivere l’anima tua. Si spande anche nella mente, nel cuore e nei sensi, e dovunque porta la vita divina. Essa, l’anima tua, fino a che le tue facoltà siano intieramente unite a Dio, senza alcuna deviazione, il che è l’apice della perfezione. E allora qual gloria gli rendi! Il tuo essere gli è interamente consacrato, dato, dedicato; tu vivi di lui e vivi per lui. Allora inoltre qual felicità per te! Tu godi di Dio, godi in Dio; e gusti veramente e vedi quanto è soave il Signore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: