• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    giugno: 2012
    L M M G V S D
    « Mag   Lug »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 380 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



“Cristianesimo vissuto” di F. Pollien capitolo IX°quarta parte

”Cristianesimo vissuto”

Consigli fondamentali dedicati alle anime serie

Quarta parte : Gli esercizi di pietà

Capitolo IX: Il macchinista

L’anima è una, ma le sue disposizioni interne sono molteplici assai. Le une sono buone, le altre cattive. Tu hai delle inclinazioni o delle abitudini virtuose, come il sacrificio di te stesso, l’umiltà, la carità, la sobrietà, ecc.; hai pure delle tendenze perverse, come l’orgoglio e la sensualità, che sono le due più grandi. È sotto l’influsso di queste inclinazioni e tendenze che tu agisci. Quelle che sono buone ti fanno andare dalla parte di Dio; quelle che sono cattive ti fanno andare dalla parte di te stesso. Infatti hai capito che non vi sono che queste due direzioni nella vita: o la ricerca di Dio o la ricerca di sé. Per conseguenza il problema è molto semplice poiché si riassume così in questi due termini: C’è ricerca di Dio o ricerca di te stesso?
– Ma non mi pare completamente semplice. Ci sono in me tante tendenze, tante inclinazioni, tanti sentimenti! Come giungere a conoscerli tutti? E se non li conosco tutti, non sarò mai sicuro di non ingannarmi.
Ascoltami. In un treno vi sono parecchie carrozze; ogni carrozza ha parecchie ruote. Quante ruote da far camminare affinché il treno avanzi! E bisogna che tutte camminino, e che tutte insieme siano trascinate in un medesimo movimento e mantenute nella medesima direzione. Il macchinista che è incaricato di regolare il cammino del treno, lo sa benissimo. Tuttavia credi che lui si preoccupi del numero delle ruote? È l’ultimo dei suoi pensieri. Credi forse che abbia da mettere in moto ciascuna ruota, l’una dopo l’altra? Ce ne vorrebbe del tempo! E si otterrebbe un bel cammino! Il suo lavoro è ben più semplice.
Egli ha alla mano una chiavetta, che comanda il vapore. Quando vuol mettere in moto il treno, farlo avanzare o indietreggiare, accelerarne o rallentarne la velocità, pone la mano sulla sua chiavetta; un piccolo giro ed ecco fatto! E tutte le ruote camminano, e il treno tutt’intero obbedisce ad un giro di chiave. Vedi che gran movimento cominciato e diretto da un colpo di mano.
Lo stesso succede all’anima tua. Per quanto numerose siano le sue disposizioni, per quanto molteplici i movimenti, occorre solo un giro di mano affinché tutti seguano una determinata direzione. Non deve essere più questione di pigliar le une e gli altri ad uno ad uno, come per il macchinista non è più questione di pigliare ad una ad una le ruote del suo treno.
– Ma com’è possibile questo, mi domandi? – Avviene con la stessa facilità e semplicità con cui agisce il macchinista.
– Benissimo, mi dirai; ma la semplicità della manovra del macchinista suppone ancora che il treno sia formato e che tutto sia a posto. E il lavoro per formare un treno non è già più l’affare d’un giro di mano.
– Sì, ma per quanto riguarda l’anima tua, puoi star tranquillo: è Dio stesso che forma il treno. Egli ha incatenato l’uno all’altro il tuo corpo e la tua anima, le tue facoltà, le tue disposizioni e le tue attitudini. Egli ha preparata la via della sua volontà, per la quale devi camminare. Egli accende e mantiene il fuoco della grazia santificante e il vapore della grazia attuale.
Senza dubbio dovrai di quando in quando rivedere e pulire ciascuno dei pezzi del meccanismo.
È quello che devi fare nelle confessioni ordinarie, ma soprattutto negli esercizi annuali, che devono essere il rinnovamento di tutti i congegni dell’anima tua. Siffatto lavoro di revisione e di riparazione ha un’importanza capitale, ma non è quello che ora ti voglio insegnare. Ciò che qui ti voglio dire, riguarda unicamente il cammino del treno e la maniera di dirigerlo. Dunque per assicurare il buon cammino della tua vita, che cosa hai da fare? Semplicemente quello che ha da fare il macchinista; cioè aver l’occhio attento e girare a proposito la chiavetta che comanda il vapore. Ecco quello che si fa con l’esame di coscienza.
Ma qui ho bisogno di lasciar un istante la parola ad un autore, il cui libro m’ha ispirato il meglio delle riflessioni che t’ho esposto finora. Ardisco raccomandarti la lettura dell’opera sua, per quei giorni in cui sarai deciso alle riflessioni serie. Egli completerà vantaggiosamente ciò che qui soltanto ho potuto abbozzare troppo imperfettamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: