• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    ottobre: 2012
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 410 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



” Amore e Silenzio” Dom Jean Baptiste Porion – Come Dio è soprannaturalmente presente in noi?

Amore e silenzio

Introduzione alla vita interiore

Dom Jean-Baptiste Porion

(α 1899- Ω1987)

PRINCIPI DELLA VITA SPIRITUALE

Come Dio è soprannaturalmente presente in noi?

Sappiamo che Dio è uno nella Natura e trino nelle Persone. Il Padre, da tutta l’eternità, genera il Figlio, il suo alter ego, la sua immagine perfetta. Non l’ha generato altre volte; quest’atto si realizza in un presente eterno, si perpetua attualmente; continuamente il padre genera il figlio. E il Padre contempla questo Figlio divino e coeterno; il Figlio ama il Padre e per mezzo di questo sguardo d’amore che essi si scambiano nella semplicità dell’Essenza divina, il Padre e il Figlio spirano lo Spirito Santo.

Questa vita divina, che sarà la sostanza della nostra felicità eterna, si comunica già alle anime, a condizione che noi siamo in stato di grazia. Il Padre genera in noi realmente, in questo momento, il Figlio; e l’uno e l’altro producono in noi, ad ogni istante, lo Spirito Santo.

Abbiamo mai pensato, fino ad oggi, a queste sublimi verità?

Portiamo su di noi degli scapolari, delle medaglie, delle reliquie, e crediamo, a buon titolo, di possedere dei tesori; ma noi portiamo in noi il Dio vivo, il Cielo, il fine unico di tutte le cose, la suprema Realtà, e non ci pensiamo … ! Siamo realmente dei Cristofori, dei Deifori, nel senso più stretto della parola. E’ proprio il caso di citare le parole di san Leone: «Riconosci, o cristiano, la tua dignità!»

Da queste riflessioni così semplici, noi vediamo, d’ora in poi, sprigionarsi una grande conclusione: non è forse evidente che se quest’abitazione divina, questa presenza di Dio in noi stessi, avesse nella nostra vita quel posto che vi dovrebbe avere, questa sarebbe totalmente cambiata e trasformata?

Annunci

Una Risposta

  1. Leggerlo permette di incontrare Dio in tutta la sua amorosa presenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: