• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    ottobre: 2012
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 394 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Progettata nuova certosa in Olanda

Progettata nuova certosa in Olanda

L’articolo odierno vi riporta una notizia di attualità, curiosa ed intrigante riguardante la progettazione di una certosa. Lo scorso sabato 23 giugno ad Eindhoven in Olanda  sono stati premiati i vincitori del premio Archiprix, e tra questi l’architetto Ard Hoksbergen. Questo giovane architetto ha presentato un meraviglioso progetto coniugando architettura, urbanistica e paesaggio, applicandolo alla vita certosina, egli ha proposto un sua idea di complesso monastico conciliando e rispettando i severi dettami imposti dalla regola monastica. Hoksbergen è riuscito a farsi ospitare nella Granda Chartreuse per vedere da vicino la fonte della sua ispirazione, prodromo del suo ardito progetto e convivendo con i monaci ha assaporato ed apprezzato la solitaria ed ascetica vita certosina rivolta alla ricerca di Dio. Partendo dalla affascinante ubicazione, concependo la certosa all’interno della foresta di Tubbergen nei pressi di Twente (a nord di Enschede), considerando la necessità certosina del deserto, Hoksbergen  allinea il suo progetto con lo stile di vita ascetico dei monaci consolidando il rapporto con la natura, viene così prodotto un edificio che aiuta a cercare Dio. Ciò avviene anche grazie all’impiego di materiali sobri, (legno, acciaio, argilla) ed al giusto mix tra modernità e tradizione che il giovane architetto riesce a realizzare, concependo armoniosamente tutti gli ambienti monastici raccordati tra loro ma integrati scenograficamente con il bosco incontaminato. Considero sorprendente la incredibile differenza tra la immaginifica visione progettuale di tutti coloro che hanno realizzato le imponenti ed affascinanti certose nei secoli scorsi, con la relativa facilità delle odierne realizzazioni computerizzate e tridimensionali. Mi emoziona tuttavia, cogliere in un giovane architetto, l’attenzione rivolta alla immutata vita certosina ed all’affascinante carisma che essa emana, che ha senz’altro ammaliato anche la giuria la quale ha decretato la vittoria di questo inusuale progetto architettonico.

Le foto che seguono ci mostrano la realizzazione grafica di vari scorci del complesso monastico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Va detto che sul territorio olandese nel corso dei secoli sono state costruite nove certose, che purtroppo hanno subito enormi traversie di natura storico religiosa, e che hanno costretto i monaci ad abbandonarle. Ciononostante, agli inizi del ventesimo secolo vi è stato una intenzione di fondare una nuova certosa in Olanda sulla spinta di alcuni certosini fiamminghi ma purtroppo essa non si è mai realizzata. Tuttavia la presentazione di questo interessante studio progettuale all’ormai ex  Priore Generale Marcellin Theeuwees, anch’esso olandese, è stata visibilmente apprezzata. Purtroppo però, al momento questo plastico attentamente analizzato da Dom Marcellin resta solo un progetto, ma se se la Provvidenza lo vorrà, sicuramente un giorno potremmo assistere alla nascita di una nuova certosa ed al ritorno dei certosini in Olanda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: