• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    giugno: 2013
    L M M G V S D
    « Mag   Lug »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Certose storiche: La cartuja de Granada

Certose storiche: La cartuja de Granada

certosa di Granada

certosa di Granada

Nel secondo approfondimento rivolto ad una certosa ormai non più attiva, ma dalle notevoli ricchezze artistiche, giungiamo in Spagna, e più precisamente a Granada. Per volontà della preesistente comunità di El Paular, e grazie alle donazione di Gonzalo Fernández primo Viceré di Napoli che sorse nel 1513 questa nuova certosa. Ma pur essendo sorta nel XVI secolo, la fama artistica di questo complesso monastico è legata all’aspetto barocco della chiesa e della sacrestia, decorate leggiadramente  tra il XVII ed il XVIII secolo. Alla facciata della chiesa molto semplice,in pietra con colonne di marmo in stile ionico ed una nicchia con una statua di San Bruno, si contrappone l’interno della chiesa con le sue ricchezze barocche. Dipinti, affreschi sculture e mobili, rendono monumentale questa antica certosa che vede nella sagrestia l’apoteosi delle decorazioni, costituite da intarsi, marmi e stucchi realizzati con esuberante ingegno dagli artisti che vi lavorarono. Un vero Sancta Sanctorum, posto dietro l’altare con reliquiari finemente intagliati, dall’inestimabile valore artistico. Nei chiostri, nel refettorio e nella sala capitolare troviamo dipinti di V. Carducho e del certosino Juan Sánchez Cotán, ma molti altri furono gli artisti che nei secoli contribuirono ad arricchire questa certosa. Fu definita da molti l’ Alhambra cristiana per la sua eccessiva opulenza. Dopo l’abbandono dei monaci, avvenuta nel 1835, la certosa di Granada fu dichiarata Monumento Nazionale nel 1931, e nonostante notevoli danneggiamenti subiti nel 1943, è oggi visitabile sia pur parzialmente nel suo immutabile splendore. Ma ammiriamola godendoci un video, e le immagini che seguono che forse potranno farci rendere conto della incredibile esplosione del barocco spagnolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: