• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    ottobre: 2013
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 394 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



La vita di san Bruno: La giovinezza

La vita di san Bruno

La giovinezza

San Bruno..

Q’uest’anno per celebrare la ricorrenza della festività di san Bruno, da oggi e fino a domenica 6 ottobre vi proporrò degli articoli sulla vita del santo fondatore dell’Ordine certosino. Approfitterò per questa iniziativa di una serie di diciassette dipinti, eseguiti da Fra Manuel Bayeu per la certosa di Las Fuentes, di cui vi ho già parlato in un precedente post,. L’opera pittorica che originariamente comprendeva ben trentaquattro quadri sulla vita di san Bruno, è oggi ridotta a soli diciassette tele che sono attualmente conservate nel Museo di Huesca. Prenderò spunto da questo ciclo pittorico eseguito nel 1779 dal converso certosino, il quale si era ispirato alle precedenti illustrazioni pittoriche su Bruno realizzate da Vicente Carducho nel 1632 e dal ciclo di dipinti di Eustache Le Sueur nel 1645 ed alle stampe del 1665.

Premesso ciò, vi proporrò tutti i diciassette dipinti con una descrizione dell’episodio istoriato che affiancherà il racconto biografico di san Bruno.

Oggi vi propongo i primi tre, che si riferiscono alla giovinezza di Maestro Bruno ed agli episodi che accaddero in quel tempo.

Bruno nacque a Colonia nell’anno 1030, della sua infanzia non si hanno notizie ma si sa che già dai primi studi svolti nella città di Reims (1045), egli si distinse per le sue doti intellettuali, e che da giovanissimo si applicò con enormi successi al trivium e poi al quadrivium, ovvero la summa delle conoscenze dell’epoca. Lo studio della Teologia suggellò questa profonda cultura, che portò Bruno dapprima a completare gli studi distinguendosi particolarmente al  punto che Herimann, rettore dell’Università di Reims , lo nomina suo successore. Bruno diventa così rettore della scuola di Reims nel 1056. Dapprima alunno e poi insegnante di insigni alunni alcuni dei quali, come vedremo, svolgeranno un ruolo importante intersecandosi nello svolgersi della sua esistenza.

Ma cominciamo con l’ausilio della prima tela di Bayeu, che ci mostra l’epoca in qui Maestro Bruno insegnava. Il pittore raffigura a destra della scena seduto su di una cattedra, il giovane Bruno vestito da canonico con una mano levata intento ad erudire. Sulla sinistra l’attenta platea ascolta rapita, e notiamo alcuni studenti che trascrivono avidamente i preziosi insegnamenti. La quinta scenica è composta da una imponente struttura architettonica che dà luce ed ampiezza all’intera rappresentazione.

1

A Reims, Bruno per le sue doti potrebbe essere nominato vescovo, ma in quegli anni egli si imbattè nella corruzione che imperversava nella Chiesa. Ebbe infatti duri scontri con l’arcivescovo Manasse de Gournay, un prelato indegno dedito alla simonia. Questi dissidi durarono quattro anni, al termine dei quali con la deposizione di Manasse, viene offerta a Bruno la prestigiosa carica di vescovo di Reims. Ma ormai egli avendo già sviluppato un ideale eremitico, rifiuta la mitria.

Ed eccoci al secondo dipinto, che immortala il momento nel quale Bruno decide di staccarsi dalle cose materiali per abbandonarsi alla vita solitaria. Ma prima di poter partire egli, vestito come un canonico, distribuisce i suoi beni ai poveri. Questi accorrono a ricevere l’elemosina, mostrando gratitudine e meraviglia. La scena ha come sfondo un cielo azzurro che contrasta con le costruzioni ed i personaggi,teatro della scena.

2

Bruno abbandonata Reims, è di passaggio da Parigi dove assisterà ai prodigiosi eventi accaduti al funerale di un suo amico e professore della Sorbona Raimondo Diocres. Questi eventi colpiranno molto Bruno, convincendolo fermamente di lasciare le attrattive del mondo e di darsi alla penitenza. Questa sua radicata decisione venne condivisa da alcuni suoi amici, che intesero seguirlo.

Nel dipinto che segue Bayeu, istoria la scena nella quale Bruno si appresta a lasciare Parigi, raffigurata sullo sfondo, per incamminarsi verso l’anelata vita solitaria. Gli amici si attardano ad abbracciare qualche congiunto, mentre Bruno si volta a guardarli, egli appare sempre in veste da canonico, con un bastone ed un libro sotto al braccio.

3

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: