• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    maggio: 2015
    L M M G V S D
    « Apr   Giu »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 344 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



  • Teads - Top dei blog - Religione e spiritualità

Il culto della Vergine

Il culto della Vergine

«Oltre all’Ufficio divino, i nostri padri ci hanno trasmesso l’Ufficio della Beata Vergine Maria, di cui ogni Ora precede ordinariamente l’ora del corrispondente Ufficio divino. Con questa preghiera, celebriamo l’eterna novità del mistero di Maria che genera spiritualmente il Cristo nei nostri cuori». Così un certosino dei nostri tempi, ci spiega il senso del culto per la Madre di Gesù.

Ogni giorno, da ogni monaco certosino, viene recitato nella propria cella l’ufficio De Beata, rivolto alla Vergine, ma non solo.

Nella cella certosina formata da diverse stanze, c’è un luogo privilegiato: all’ingresso della cella, infatti, vi è la camera cosiddetta dell’Ave Maria. In essa, vi è una immagine della Vergine: essa viene salutata dal monaco ogni volta che rientra in cella. Il priore della certosa di Colonia, Giovanni Gerecht, noto come Lanspergio, nei primi decenni del 1500, indicava a un giovane postulante questa successione di atti: «Rientrando in cella, fermati un istante davanti all’immagine di Maria, posta come custode vicino alla tua porta. Se sei di fretta e devi entrare subito, mentre giri la chiave nella toppa prega Maria perché ti adotti, ti tenga, ti possegga come un figlio. Entrato in cella, prima di tutto inginocchiati per pregare, offrendo alla Vergine beata il saluto dell’Ave Maria…». Un’altra pratica mariana delle certosa è l’Angelus, detto quattro volte nel corso delle ventiquattro ore: al mattino, a mezzogiorno, a sera e durante la notte, dopo le Lodi.Le «Ave Maria» che segnano il ritmo di questa preghiera devono essere recitate cum omni maturitate. Garante di questa recitazione non precipitosa sarà il monaco sacrista della certosa. Egli rintoccherà la campana, pensando che da ciò dipende la preghiera devota di quanti vivono in certosa ut unisquisque audiens pulsum commode se aptare possit ad dicendum: Ave Maria.

Senza dimenticare, che quasi tutti i giorni si celebra una messa in onore di Maria, e tutti i sabato tranne che se non ricorra una festività la messa conventuale  è dedicata alla madre di Dio. Inoltre, come sappiamo, tutte le certose sono dedicate primariamente alla madre di Dio, ed è per questa profonda venerazione che, nel corso dei secoli molti artisti hanno raffigurato i certosini avvolti nel mantello protettivo della Madonna. La loro «Madre senza eguali».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: