• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    luglio: 2015
    L M M G V S D
    « Giu   Ago »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 344 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



  • Teads - Top dei blog - Religione e spiritualità

Dall’abiura per Lutero alla certosa.

Dall’abiura per Lutero alla certosa.

Incisione dell'artista francese François de Poilly († 1693)

La storia che oggi voglio raccontarvi ha per protagonista una giovane ragazza di nobile famiglia nativa nel Ducato di Württemberg. Martina, baronessa di Schaurot vi nacque il 30 marzo del 1738 da una famiglia luterana, ma ben presto, a soli dieci anni, grazie ad alcune letture, in particolare la preghiera dei morti di Giuda Maccabeo, la fanciulla rimase particolarmente commossa, ed attratta. Crescendo e continuando a leggere testi cattolici, ella si rese conto degli errori della dottrina luterana al punto di ipotizzarne il distacco. A quei tempi, tale abiura era un atto ufficiale che si svolse dopo che la giovane venne diseredata dalla famiglia e cacciata di casa. Il coraggio della ragazza era sostenuto dalla fede inconsapevole e dalla Provvidenza che aveva per lei un altro disegno di vita. La cerimonia della sua abiura, avvenne nella chiesa dei Cappuccini di Messkirch, presso Rodenberg, nel 1758. La ragazza cosciente della sua condizione, ipotizzava di dover provare a fare la serva  per poter sopravvivere, presso qualche famiglia che l’avrebbe accettata. Ma presto si sviluppò in lei una profonda vocazione, che la spinse a voler abbracciare la vita monastica presso la certosa di Bruges. Pur non conoscendo niente su tale ordine, Martina entrò il 3 novembre del 1764 tra le certosine e rimanendo affascinata  tale tipo di vita religiosa vi rimase, facendo la sua professione solenne nel 1768, all’età di trent’anni, prendendo il nome di Athanasia. La storia della sua abiura, non passò inosservata, difatti il Vescovo di Bruges Monsignor Joannes-Robertus Caimo (1º aprile 1754 – 22 dicembre 1775), venuto a conoscenza di questa storia, volle presenziare alla sua professione solenne, e non solo questa cerimonia venne officiata con grande sfarzo. Il motivo di tale risalto fu chiarito dal Vescovo stesso che il 19 giugno si recò in certosa e presiedendo alla cerimonia dell’incoronazione di Athanasia Martina Schauroth e di una sua consorella Maria Batemans, volle poi fare un discorso nel quale si mostrava orgoglioso del coraggio della giovane autrice della abiura.

Venne per l’occasione scritta anche un ode ad essa dedicata, il cui testo vi propongo:

Pour la

Consécration

de Dame

ATHANASE MARTINE

SCHAUROTH

Religieuse Chartreuse

A Bruges en Flandre

le XIX juin MDCC. LXVIII

par Monseigneur

CAIMO

Ëvêque du dit Bruges

Sous les auspices de l’Auguste

Impératrice

Douairière

Apostolique

A Bruges en Flandre.

ODE

Lieu Saint, Azile Sacré

Oil la Virginité pure

En dépit de la nature,

Rencontre un Port assuré ;

Temple oil le Dieu qui nous aime

Recoit lui seul notre encens

Retentisses des accents,

Qui peuvent honorer Sa Majesté suprême.

Ce Dieu, véritable Auteur

Des perfections sublimes,

Ne se choisit des victimes,

Que pour faire leur bonheur,

Il ne veut d’autres hommages,

Que des cceurs humiliés

Et nous devons h, ses pieds

Apprendre, en le craignant, l’Art heureux d’être sages.

Vous connaissés ce grand art,

Vous, qui préférés au monde

La solitude profonde,

Qui vous sert de boulevard,

v ous connaissés la ressource

D’un amour chaste et Divin,

Q’uand Dieu vous ouvre son sein

Pour vous en indiquer l’intarissable source.

Naissance, titres, grandeur,

Vous passés comme des songes,

Trop agréables mensonges.

Votre Empire est dans nos cceurs,

Mais pour peu que l’on s’applique

A faire un solide choix

Sans s’asservir à Vos Loix.

On commence ici bas une vie Angélique.

Fu tale il risalto di questo evento, che rimase nella memoria anche negli anni successivi, anche a causa della notoria amicizia della diseredata baronessa Schaurot diventata certosina, con l’Imperatrice Maria Teresa d’Austria.

Ancora una volta la Divina Provvidenza aveva stravolto la vita di una giovane educata al luteranesimo, ma avvedutasi fino al punto di consacrarsi a Dio nella certosa di Bruges.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: