• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    settembre: 2015
    L M M G V S D
    « Ago   Ott »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 344 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



  • Teads - Top dei blog - Religione e spiritualità

Intervista ad un certosino della certosa di Portes

Intervista ad un certosino della certosa di Portes

Un monaco percorre il corridoio

La certosa di Notre Dame di Portes è uno dei tre attuali monasteri maschili dell’Ordine dei certosini che esistono in Francia e quest’anno 2015 celebra (l’anno in cui la Chiesa lo dedica alla vita consacrata) 900 anni di fondazione. Una opportunità per una breve conversazione con un monaco certosino, un reportage dalla piccola, ma bella certosa di Portes. Lasciamoci sedurre dalle profonde risposte date dal certosino all’intervistatore.

Cosa ti ha fatto diventare un monaco?

Nel mio caso, è stata una chiamata ad una vita di preghiera, come un eremita e nessun’altra forma di vita, sacerdotale o consacrata, perché la chiamata di Dio è stata un appello intimo e personale ad un incontro con Lui nel deserto. È questa immagine di un vigile, di sorveglianza permanente, di una vita monastica di radicalità, che era nel cuore di quello che ho individuato nella Chiesa, e che è stata la mia vocazione alla vita monastica nella certosa. Credo che le persone, nel loro processo di discernimento vocazionale, possono passare attraverso diversi fasi. Ci sono persone che si sentono chiamati alla vita religiosa o sacerdotale. Però il mondo farà il suo lavoro, molti si allontaneranno o abbandoneranno completamente questa vocazione. Altri, invece, ritorneranno in qualche momento.

Questo è successo a te?

Sì. Ho sentito la chiamata molto presto, intorno all’età di 9 anni, e poi ho avuto un percorso di 20 anni per costruire la mia risposta E questa risposta è stata costruita su un cammino di formazione cristiana ed umana. La vita mi ha dimostrato di poter rispondere positivamente a questo invito, ho dovuto prepararmi in molte cose, ho dovuto purificarmi in una serie di situazioni nelle quali il mondo mi chiamava. Forse…ho dovuto fare un processo di crescita di acquisizione di maturità umana, prima di dare il salto a questo mondo strano e misterioso che la vita monastica in certosa può essere, ma se visto dall’esterno.

Sei un monaco certosino. Cosa è essere certosino?

Essere monaco è vivere nel cuore della Chiesa. È essere un discepolo di Cristo, è essere un battezzato che vuole fare parte del Corpo di Cristo. È anche uno che guarda al di là del rapporto intimo con Dio, che vuole vivere una spiritualità di incontro permanente con il Signore. E Lui è a disposizione di tutti i credenti. Tutti i battezzati sono invitati a seguire Cristo.

Ma così, tanto radicale?

C’è solo un tipo di radicalità nella sequela di Cristo e questo è comune a tutti i battezzati. Se ogni cristiano vuole veramente vivere il loro cristianesimo, allora si tratta di un “radicale”. Non siamo cristiani migliori o più “radicali” perché siamo monaci. Siamo cristiani che solamente assumono questa condizione di battezzati e seguono Gesù Cristo nel deserto. In che cosa siamo “radicali”? Perché abbandoniamo la futilità e le mode fugaci e mutevoli che il mondo ci offre? Siamo solo cristiani che, pazientemente, attendono la venuta del loro Signore.

Che cosa significa essere un monaco nel mondo di oggi?

Si tratta di un essere inutile alla società attuale! Un essere senza successo, che nulla porta alla società. In una società in cui tutto deve essere utile, dove tutto deve portare qualcosa. Ma mi fa molto comodo nel dire che io sono un inutile agli occhi della società attuale. Ma ancora, nonostante tutto in questo mondo così materiale, non credi la quantità di persone che vengono qui, bussano alla nostra porta e come sono segnati dalla presenza di questi uomini che vivono una vita di rinuncia del materialismo imperante, una vita di preghiera, solitudine e silenzio. Direi … toccati dalla fede di questi uomini. Forse la vita monastica, anche se ha un apparente inutilità, può rivelare il cuore dell’umanità. Nonostante la nostra vita nascosta e lontana dei riflettori del mondo, arrivano a noi tante lettere, testimonianze di persone o gruppi parrocchiali, segnati con la testimonianza della nostra vita. E noto…noi non facciamo nessun apostolato, ma riceviamo questo ‘feedback’, che ci sorprende. Forse Dio vuole tornare all’umanità attraverso di noi. Siamo strumenti molto (evanescenti) pallidi! Non facciamo nessun ‘show’ neanche nel teatro dal palcoscenico del mondo esterno. Qui solo proviamo di vivere le nostre vite consacrate.

Una Risposta

  1. risposte tanto semplici e tanto profonde.Mi piacerebbe incontrare questo certosino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: