• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    ottobre: 2015
    L M M G V S D
    « Set   Nov »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 344 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



  • Teads - Top dei blog - Religione e spiritualità

La morte di san Bruno

La morte di san Bruno

La morte di san Bruno

In questo dipinto, Vicente Carducho rappresenta l’ultimo momento della vita di san Bruno.

Una rappresentazione classica, che però sembra distinguersi lievemente dalle altre poiché viene ambientata in una grotta anziché in una cella. O meglio una grotta con sullo sfondo un altare, con chiaro riferimento ai primi insediamenti certosini concepiti come capanne, spelonche antesignane delle vere e proprie celle. Nella parte centrale del dipinto in un fantastico gioco di chiaroscuri, che concepiscono alla raffigurazione una forte e toccante connotazione drammatica, vi è Bruno morente illuminato, apparentemente dalla luce del cero spento sorretto dal suoconfratello. Questi appaiono disperati ed affranti, nel vedere il loro maestro abbandonare la vita terrena, e raccolgono la Confessio fidei magisteri Brunonis”, che ci verrà tramandata. Con le mani giunte e lo sguardo rivolto al crocifisso, che un confratello gli mostra, Bruno con un tenero sguardo di rassegnazione, rilascia la sua solenne professione di fede. Al termine, tra l’amore dei suoi confratelli egli spirò, era domenica 6 ottobre 1101. La luminosità che proviene dal santo, è quella essenziale a fare luce nel quadro, essa  si irradia facendoci cogliere particolari incredibili. Su tutti vi invito ad ammirare la struttura ossea della mano sinistra del monaco che regge un cero, spento,essa appare traslucida per via della fonte di luce che proviene dal santo. Eccezionale. D’altronde sull’altare posto sullo sfondo, vi sono delle candele, ma che al cospetto della luce emanata dal santo morente appaiono estremamente fioche. Un pregevole virtuosismo del bravo Carducho.

Puzzle

 
preview143 pieceLa morte di san Bruno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: