• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    novembre: 2015
    L M M G V S D
    « Ott   Dic »
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 344 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



  • Teads - Top dei blog - Religione e spiritualità

La curiosa storia di una Certosa mai esistita!

La curiosa storia di una Certosa mai esistita!

dom-vicoso

D. Antônio Ferreira Viçoso

Oggi ospito un reportage dal Brasile, fatto dal mio amico Victor  Henriques fondatore del gruppo A.O.C. sulla storia della Certosa di Mariana (Minas Gerais, Brasile) ed al quale vanno i miei ringraziamenti.

“Ricordiamo, un fatto curioso e quasi sconosciuto, e che certamente interesserà ai fratelli e sorelle brasiliani (che sono la maggioranza) degli “Amici dell’Ordine della Certosa”!.

Don Antônio Ferreira Viçoso (1787-1875) è stato il settimo Vescovo di Mariana (che è stata la prima Diocesi dello Stato ‘Minas Gerais’) e l’ultimo portoghese che ha occupato la cattedra episcopale. Era molto devoto di San Bruno e ha portato in Brasile un dipinto ad olio su tela di “San Bruno in preghiera ai piedi del Crocifisso”, copia realizzata nel 1834, della celebre opera del pittore francese Jean Jouvenet (1644-1717), cui originale si trova nella Grande Chartreuse. Ma la devozione di D. Antônio Viçoso non è stata solo quella di portare l’immagine dal Portogallo e conservarla in casa. Infatti, a tre chilometri dalla città di Mariana, ordinò la realizzazione di una cappella ed una casa molto semplice, con solo cinque camere da letto, due corridoi e una cucina, che chiamò “Certosa” e dove di solito si ritirava ed abitava certosinamente, quando le occupazioni del suo ufficio glielo consentivano. In questo ritiro passava molti giorni, pregando e meditando, circondato dalla natura incontaminata come Dio la aveva creato. Nel maggio 1875, ad 89 anni, a seguito di un lungo viaggio, sentiva che le forze gli mancavano. Dietro sua richiesta dopo aver ricevuto la comunione e l’estrema unzione, chiese di voler morire nella “sua Certosa”. Fu condotto prontamente lì, dove pochi giorni dopo, il 7 luglio, circondato dai suoi amici più cari ha consegnato la sua anima a Dio, questo grande apostolo di “Minas Gerais”, ricordato per la sua fama di santità. E questa “Certosa” continua ad esistere ancora oggi, o meglio, l’edificio, perché nessuno ha vissuto lì come un certosino. Si continua a chiamare “Certosa di Mariana” o “Certosa di Dom Viçoso”. A volte ci si celebra la Messa oppure un gruppo di persone sale a pregare ed apprezzare il silenzio di questa “Certosa”, che come sappiamo, non è mai stata una autentica e vera Certosa, né vi sono mai riseduti monaci certosini. Ma è comunque interessante la devozione di questo vescovo verso San Bruno che ha vissuto lì quasi come un monaco certosino, il quale probabilmente un giorno sarà venerato come santo. La sua causa di beatificazione, infatti, è stata già stata intentata (dal 13 dicembre del 2007) a Roma.

la Certosa (casa dove riposava il Vescovo)

                                                   la Certosa (casa dove riposava il Vescovo)

una cascata tra la natura incontaminata

una cascata tra la natura incontaminata

Sia benvenuto! Sei arrivato alla Certosa! Qui D. Viçoso ha trascorso molti dei suoi giorni e ha consegnato a Dio il suo spirito! Godi, con rispetto, tutto quello che la Certosa può offrirti!

Sia benvenuto! Sei arrivato alla Certosa! Qui D. Viçoso ha trascorso molti dei suoi giorni e ha consegnato a Dio il suo spirito! Godi, con rispetto, tutto quello che la Certosa può offrirti!

Una Risposta

  1. bella notizia!
    che – se ancora ce ne fosse bisogno – dimostra quante persone seguono, sia pure nel segreto del proprio intimo, la meravigliosa e straordinaria esperienza certosina;

    grazie anche per l’indicazione del gruppo “Aoc” su Facebook (che quest’anno celebra il X anniversario dalla fondazione nel 2005 su Yahoo e, dal 2013, anche su Facebook), al quale ho chiesto l’ammissione;

    qui sembra “primavera”, anche se la Meteo prevede, per venerdì prossimo, l’arrivo di una “sciabolata artica”…

    buon pranzo!
    angelo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: