• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    marzo: 2016
    L M M G V S D
    « Feb   Apr »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 344 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



  • Teads - Top dei blog - Religione e spiritualità

Lettera ad un fan dei certosini del XII° secolo

Lettera ad un fan dei certosini del XII° secolo

S. Antelmo (F. Balbi)

Vi offro nell’articolo odierno una lettera scritta da Dom Antelmo di Chignin, Priore Generale dell’Ordine certosino dal 1139 al 1151, ad un ammiratore di quel tipo di vita monastica. Questo ignoto  estimatore, del quale non conosciamo ne l’identità ne il contenuto della sua missiva, il quale  però possiamo ipotizzarlo dalla risposta data da Dom Antelmo.  Il curioso appassionato, avrà posto decine di domande sulla vita dei monaci a cui l’insigne priore risponde con apparente semplicità ma con saggia profondità. Provo per un attimo ad immaginare quanto tempo abbia aspettato il nostro sconosciuto amante dei certosini per ricevere la risposta!

Nella nostra epoca, laddove, le comunicazioni sono rapidissime grazie all’avvento della multimedialità, sembra davvero incredibile immaginare che tali rapporti epistolari, potevano protrarsi anche per mesi.

A voi il testo:

Il priore Antelmo scrive: “Tu ci chiedi che ti inviamo ciò che abbiamo di scritto sulla nostra vocazione monastica, qualcosa sul fondatore del nostro genere di vita, sulle usanze, sulle consuetudini della nostra vita.  Hai chiesto che ti indichiamo la qualità del nostro vestito, del nostro cibo, della nostra bevanda, in quali tempi e in quali giorni osserviamo il digiuno, e in quali, invece, lo allentiamo; quante ore dedichiamo al lavoro manuale, quante alla preghiera, quante alla lettura.  Ora, tutte queste cose sono contenute in uno scritto, ma si tratta di uno scritto che non ti possiamo mandare: è voluminoso.  Quindi non ci possiamo mettere al servizio della tua curiosità.  Puoi comunque ritenere per certo, fratello, che il desiderio, certamente non concepito nel tuo animo senza un’ispirazione dello Spirito Santo, è quindi una curiosità legittima”.  Comunque sia..

“Il Signore ti conceda secondo il tuo cuore, ti conceda quanto tu desideri.  Sta’ bene, e prega per noi.”

E’ straordinario constatare, che la risposta data da Dom Antelmo a questo fan del XII° secolo è simile nel contenuto a quella che darebbe un priore del XXI° secolo.

Una Risposta

  1. Confermo, questa lettera è di una straordinaria semplicità, mirata a quell’essenzialità che è tipica del mondo certosino…
    è lecito avere delle curiosità, pur se ispirate da una buona volontà,
    ma la curiosità non appartiene al mondo certosino…
    Si intuisce dalla risposta del Priore, che il curioso, aveva posto, troppe domande su usi e costumi, riguardo la Santa Regola, poco ha chiesto dell’Amato…
    “…come posso fare per incontrare l’Amato attraverso la vostra vita religiosa…”
    Bellissimo il finale… “prega per noi…”
    lo ripete spesso oggi, anche Papa Francesco.
    Sembra che nel mondo certosino, non esista un passato, un presente e un futuro,
    ma il tempo scorre in avanti, in un unico presente…
    tutto rimane invariato, se non l’essere presente dinnanzi a Dio, ogni giorno della propria vita, con gioia e fedeltà.
    Sia Lode al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, per aver suscitato, nella Chiesa, questo Santo Ordine.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: