• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    agosto: 2016
    L M M G V S D
    « Lug   Set »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Omelia: L’Assunzione di Maria Santissima

Oggi 15 agosto, in occasione della Festività della Assunzione della Beata Vergine Maria, vi offro una sublime Omelia scritta da un Priore certosino qualche anno fà e destinato alla sua comunità. Leggiamola ed apprezziamone il contenuto.

Assunta (Francesco De Mura

L’Assunzione di Maria Santissima

Maria Santissima, Madre del Bell’Amore e della Santa Speranza, prega per noi!

L’Assunzione della Madonna in cielo che oggi celebriamo nella Chiesa, ed anche la sua Immacolata Concezione, sono due prerogative della Beata Vergine che siamo sempre disposti ad ammirare e lodare. Ma potremmo avere l’impressione (e sarebbe una tentazione, un errore) che questi due privilegi di Maria la rendono lontana da noi, per non dire, inaccessibile. Potrebbe essere, sì, un’impressione, ma la riflessione teologica sul ruolo della Vergine nella nostra salvezza giunge alla conclusione completamente opposta. Il Concilio Vaticano II insegna esattamente l’opposto. Ad esempio, quando se dice: “dopo la sua assunzione in cielo, Maria non ha abbandonato la sua missione di salvezza, ma con la sua molteplice intercessione continua (…) con il suo amore materno, a prendere cura dei fratelli del Figlio suo” (LG 62).

Oggi vorrei meditare su questo aspetto dell’amore della Beata Vergine per ciascuno di noi, e così incentivare – con la grazia dello Spirito Santo – il nostro amore per questa nostra Madre amatissima, anche incoraggiare il nostro abbandono in lei e la nostra fiducia. Allieta la Chiesa chiamare Maria la “Madre del Bell’Amore”. Ed è il Siracide che chiama così la Sapienza divina: “Io sono la madre del bell’amore e del santo timore, della conoscenza e della santa speranza” (24,18). La ragione per la Chiesa di chiamare così la Madre di Dio è molto semplice: la Beata Vergine è entrata nell’amore divino come nessun’altra creatura.

Il Santo Padre nella sua Enciclica “Dives in Misericordia” scrive: “Maria quindi è colei che conosce più a fondo il mistero della misericordia divina. Ne sa il prezzo, e sa quanto esso sia grande” . E questo perché “Maria è anche colei che, in modo particolare ed eccezionale – come nessun altro -, ha sperimentato la misericórdia” . Maria è la Madre del Bell’Amore, perché la sua Immacolata Concezione la permette di amare oltre ogni nostra percezione ed immaginazione con un cuore verginale indiviso. Il suo cuore è un abisso di amore materno, in modo che alla fine della sua vita terrena, l’amore divino che è lo Spirito Santo, eleva Maria in anima e corpo al seno della Santissima Trinità, seguendo così il suo Figlio Gesù, il suo unico amore e Dio stesso.

Per la forza di questo unico amore di Dio per Maria e dell’amore della Santa Vergine per Dio, Maria è presente in ciascuno di noi in un modo assolutamente unico. La sua unione con lo Spirito Santo fa in modo che Maria ci ami con lo stesso amore di Dio. Il suo amore verginale è diventato in Dio un amore essenzialmente materno per noi. Lei partecipa alla generazione di Cristo nel cuore di ogni uomo e di ogni donna. È la vita e l’amore divino che Lei genera in noi. Maria è una Madre che ha tutti i suoi figli presenti nel suo cuore dilatato immensamente dallo Spirito Santo. La sua unione con lo Spirito Santo fa in modo che il suo amore materno, assolutamente unico, sia una partecipazione eminente nello Spirito Santo e la rende Madre del Bell’Amore e del Santo Timore.

In Dio, Lei ci ama e ci conosce nel profondo del nostro essere, ci concepisce e veglia su di noi come se fossimo per Lei un figlio unico. È così che la Madre del Bell’Amore vive quello che chiamiamo la mediazione materna di tutte le grazie. Nessuno figlio di Dio sfugge al suo amore materno. Essere Mediatrice è una necessità del suo cuore totalmente immerso nell’amore divino fino ad essere un solo e unico amore. È così che siamo veramente i figli della sua preghiera, della sua intercessione, della sua mediazione di tutte le grazie. Nessuna necessità sfugge alla sua sollecitudine materna, alla preoccupazione del suo cuore alla presenza di Dio. Possiamo dire di più e pensare che il cuore di Maria, essendo perfettamente unito all’amore infinito di Dio, ci conosce più di noi stessi. Il più intimo del nostro cuore ci sfugge nel segreto della nostra mente turbata e inibita dal peccato; ma nulla può mettere una barriera o un velo negli occhi pieni di amore materno di Maria. Il suo amore ha la precisione e l’intuizione materna in grado di attraversare la nostra opacità e le nostre tenebre fino alle nostre difese inconsapevoli. Se il Santo Padre è stato in grado di scrivere che la Madonna è la persona che conosce più a fondo l’amore divino (Dives in Misericordia, ), possiamo concludere che il suo cuore è il cuore umano che conosce la miseria umana più profondamente; e per questo la chiamiamo Madre della Misericordia. La Madre del Bell’Amore mi conosce più di me stesso, con la differenza fondamentale che lei mi conosce come una Madre amatissima ed unica, più preoccupata di me di me stesso. Una madre che veglia non solo su di me, ma anche sull’amore che Dio ha per me – veglia sul piano di Dio per me. Quindi, anche ciò che in me è più debole, più vulnerabile, più nascosto, più umiliato e sofferto, non sfugge al suo amore materno, alla sua sollecitudine, alla sua preghiera. Ecco la Mediatrice di tutte le grazie. Nulla può sfuggire alla luce divina del suo cuore immerso in Dio. Ed anche per questo, Maria Santissima è profondamente e divinamente presente e sensibile a ciò che accade a me, ciò che mi interessa, che mi favorisce o mi ferisce, che mi provoca danno o è utile: tutto questo per la forza dell’amore divino che regna nel suo cuore.

Il Santo Padre continua nella stessa Enciclica: “Sì, Maria partecipa dell’amore divino. Ed in lei e per mezzo di lei, esso non cessa di rivelarsi nella storia della Chiesa e dell’umanità”. Notiamo qui le parole del Santo Padre: l’amore di Dio si rivela attraverso il cuore di Maria e non cessa di rivelarsi. Il cuore di Maria è una rivelazione dell’amore divino. E “tale rivelazione è specialmente fruttuosa, perché si fonda, nella Madre di Dio, sul singolare tatto del suo cuore materno, sulla sua particolare sensibilità, sulla sua particolare idoneità a raggiungere tutti coloro che accettano più facilmente l’amore misericordioso da parte di una madre. Questo è uno dei grandi e vivificanti misteri del cristianesimo” (Dives in Misericordia,). In queste parole dell’Enciclica, il Santo Padre sottolinea una verità, risultato di un’intuizione filiale che può preoccupare un teologo o un altro, ossia, il cuore materno della Vergine può raggiungere con la sua capacità particolare, con il suo tocco materno, là dove Dio stesso non agisce. Non per mancanza di capacità, certo, ma a causa della durezza del nostro cuore che, come dice il Papa, accetta più facilmente l’amore da parte di una Madre. Dio non sarà offeso da questo, neanche in minima parte, poiché Egli è il Creatore della Madre del Bell’Amore e della Santa Speranza. E perché tutto il potere, tutto la tenacia, tutta la delicatezza materna, come tutta la tenerezza “onnipotente” del cuore di questa Madre unica viene dalla sua immersione nello Spirito Santo di Dio. Viene dalla volontà di Dio per venire a noi attraverso una creatura come noi, e la diventa la Madre di Dio stesso. Così la Chiesa parla della Madre del Bell’Amore: “Maria brilla in mezzo a noi come un segno sicuro di speranza e di conforto (LG 68) per i fratelli del Figlio suo, che lottano tra i pericoli, ansie, resistenze e tenebre del cammino” (LG 62).

Ecco, allora, la nostra conclusione: Maria, Madre del Bell’Amore e della Santa Speranza, speranza sicura e conforto per i figli di Dio.

Ed infine, possiamo fare la seguente domanda: davanti il ruolo materno di Maria nella nostra vita e nel nostro rapporto con Dio, dov’è il significato, il contenuto ed il senso della nostra consacrazione a Maria che rinnoviamo oggi, come tutti gli anni?

La risposta è nella Enciclica “Madre del Redentore“.

Si tratta di una completa apertura del nostro cuore alla tenerezza della Madre, una consegna filiale che esprime l’intimo rapporto di un figlio di Dio con la Madre del Bell’Amore e l’accettazione incondizionata della sua maternità. Così sia.

Annunci

Una Risposta

  1. Oui, la Vierge joue un rôle très spécial, voulu par Dieu, dans notre vie spirituelle. Nous avons encore à découvrir ce champs d’action très particulier de la Vierge Mère … et je crois qu’il est très bien résumé dans sa Royauté spirituelle (royauté vue comme service).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: