• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    settembre: 2016
    L M M G V S D
    « Ago   Ott »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 380 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Le cinque piaghe dell’Ordine certosino

Le cinque piaghe dell’Ordine certosino

537722_310063042446382_1081812107_n

Seppur da questo blog, sovente, ho trattato il ramo femminile dell’Ordine certosino bisogna riconoscere che le informazioni e le immagini su questo tema, risultano essere molto più rare rispetto a quelle sui loro confratelli. Lo spunto per cercare di “entrare” tra le mura di una certosa femminile, mi è dato dall’analisi di alcuni dipinti, che realizzati con estrema fedeltà ci danno un idea della vita claustrale certosina. I dipinti al centro dell’analisi riguardano due delle cinque certose femminili presenti tra il 1570 ed il 1715: Prémol, Mélan, Salettes, GosnayBruges.

Le famose “cinque piaghe dell’Ordine” come erano definite queste congregazioni femminili, a causa della repulsione dei certosini ad essere incaricati della loro direzione religiosa. Vedremo negli estratti dei dipinti scene di vita all’interno delle succitate certose femminili.

Toviamo particolari importanti in alcuni dettagli relativi ai dipinti di Premol e Salettes.

Cominciamo con la certosa di Premol. Nella prima immagine vi è il dipinto conservato alla Grande Chartreuse, che raffigura l’intero complesso monastico. L’analisi dei dettagli ci lascia “vedere” alcune monache nel Chiostro, mentre altre sono occupate nella cura dei prati. Nella area sud est, invece alcune professe, contaddistinte dal velo bianco, si occupano dei giardini, infine viene raffigurato un padre certosino nel cortile d’onore non lontano dalla fontana.

certosa di Premol

vita quotidiana Premol.jpg

Uno spaccato reale di vita quotidiana.

Nel dipinto della certosa di Salettes, osserviamo, focalizzando alcuni particolari scorgiamo i vari tipi di religiose che si muovevano negli ambienti claustrali. Le monache con il velo nero si dedicano alla cura dei giardini, alla passeggiata oppure alla meditazione ai piedi del crocifisso. Le professe riconoscibili dal velo bianco passeggiano a gruppi di due, e più in basso un gruppo di sei novizie si raggruppano intorno alla loro Maestra. Gli Statuti dell’Ordine, infatti, affermano che le giovani novizie devono essere sempre accompagnate nelle loro passeggiate dalla loro Maestra. In un altro dettaglio del dipinto scorgiamo la raffigurazione delle “donate“, le quali riconoscibili dall’abito nocciola, non possono partecipare alla passeggiata poichè indaffarate dai loro impegni manuali. La cura dei volatili, ovvero il nutrimento degli ovini o le attività al pozzo, atte a consentire il lavaggio degli indumenti e la cura del bucato. La presenza dei Padri che dirigevano spiritualmente la comunità monastica di Salettes, vengono rappresentati in più punti del quadro. Il Padre procuratore sembra accogliere dei laici all’ingresso della certosa, mentre un altro certosino è presenti nei giardini, forse un converso intento a lavori agresti, mentre un padre coadiutore è in procinto di entrare in un edificio con accesso alla chiesa. Sembrerebbe il Padre Vicario che ha accesso al Parlatorio, ed alla Chiesa.

certosa Salettes

vita a

vita b

vita c

Abbiamo potuto catturare da dipinti del XVI secolo con vedute a volo d’uccello, pregevole tecnica pittorica, paragonabile ad un sorvolo di un moderno drone, immagini tratte dalla quotidianeità delle monache certosine, perfette custodi della loro impenetrabile intimità claustrale.

Annunci

2 Risposte

  1. Bonito! José

  2. Très intéressant. Intéressant également le rapprochement récent au style de vie érémitique des moines (ce que l’on ne croyait possible auparavant).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: