• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    febbraio: 2017
    L M M G V S D
    « Gen   Mar »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 375 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



  • Teads - Top dei blog - Religione e spiritualità

La vita interiore di F. Pollien cap.X

LA VITA INTERIORE

semplificata e ricondotta al suo fondamento

Dom François Pollien

copertina libro

CAPITOLO X

CONCLUSIONI PRATICHE

281. Segreto dell’unità. – 282. Nessuna distinzione. – 283. Nessuna esclusione. – 284. Segreto della vita.

281. Segreto dell’unità.Il dovere, quando è compreso soprattutto nell’ampia estensione dei suoi oggetti, delle sue condizioni e circostanze, conduce ad una molteplicità estremamente varia di preoccupazioni. Qual è infatti la vocazione che non abbia da abbracciare occupazioni di diverso genere? E qual è l’occupazione, che, per essere condotta all’apice della sua perfezione, come avviene nella pietà, non richieda l’attenzione a particolari anche assai complessi? Senza di ciò, il dovere, mutilato nelle sue parti, non potrebbe essere attivato nel suo tutto. Che diventerebbe allora l’unità di intenzione, d’amore e d’azione in cui mi devo concentrare?

L’unità è conservata dal fatto che tutte queste diversità d’oggetto, di condizione e di circostanze, sono, secondo la formula di vita, egualmente ed unicamente viste, amate e prese nella volontà di colui che mi dirige. E questa volontà, unicissima in lui, poiché è lui stesso, la trovo ovunque identica, in tutto ugualmente grande, sempre altrettanto perfetta, santa e adorabile (nn. 266, 267).

282. Nessuna distinzione. – Da ciò ne concludo che, nei punti che mi obbligano in modo diverso, non devo lasciarmi trasportare dal gusto o dalla ripugnanza. Appartiene al padrone introdurre, nel servizio, le distinzioni necessarie; il servo deve badare al padrone e non a se stesso. Che importa a lui se la volontà che lo dirige gli impone cose gravi o leggere, gradite o moleste? Non è forse la medesima sorgente a cui deve giungere per dissetarsi? La diversa importanza dei precetti o dei consigli indica la gradazione da tenere nella loro osservanza, ma non implica distinzione alcuna da stabilirsi nell’adorazione della volontà sovrana. Sia che questa volontà mi mandi al lavoro od alla preghiera, mi chieda una cosa onorevole o vile, mi sia manifestata mediante il tale mezzo o il tal altro, io non ho da inquietarmi; ben sapendo che in questi cambiamenti, lui non muta mai ed è a lui e alla sua volontà ch’io mi unisco costantemente (cf. Sal 101, 28). « Dio mio! come ci inganniamo spesso! Vi ripeto ancora una volta, scrive san Francesco di Sales, che non bisogna tener conto dell’aspetto esteriore degli atti, bensì del loro elemento interiore. In altre parole, bisogna vedere se Dio lo vuole o non lo vuole ».

283. Nessuna esclusione. – Ecco una conclusione pratica per mantenere l’unità, ed eccone un’altra ugualmente pratica per assicurare la vita. « Grida a squarciagola, non aver riguardo: come una tromba alza la voce: dichiara al mio popolo i suoi delitti, alla casa di Giacobbe i suoi peccati. Mi ricercano ogni giorno, bramano di conoscere le mie vie, come un popolo che pratichi la giustizia e non abbia abbandonato il diritto del suo Dio; mi chiedono giudizi giusti, bramano la vicinanza di Dio: Perché digiunare, se tu non lo vedi, mortificarci, se tu non lo sai? Ecco, voi digiunate fra litigi e alterchi e colpendo con pugni iniqui » (Is 58, 1-3). Le migliori intenzioni ed azioni sono da Dio ignorate e rigettate, quando portano a trascurare il dovere. Assoggettarsi dunque al dovere; chiudersi in esso come nel santuario in cui ci si unisce alla disposizione, alla volontà, all’intenzione del Maestro e si ricevono le sue benedizioni; non uscirne per alcuna deviazione di falsa generosità o di indegna infedeltà; cercare tutto dentro e nulla all’infuori, sono le condizioni iniziali della pietà attiva.

284. Segreto della vita. – I figli di Dio non nascono né dal sangue, « né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio » (Gv 1, 13). « È come se si dicesse, secondo l’osservazione di san Giovanni della Croce, che il potere di divenire figli di Dio e di trasformarsi in lui è dato soltanto a coloro che non sono nati dal sangue, cioè dalle disposizioni naturali, né dalla volontà della carne, cioè dal capriccio della natura, né dalla volontà dell’uomo. Qui, per volontà dell’uomo, si intende ogni maniera umana di giudicare e di comprendere soltanto secondo la ragione. A nessuno di questi è dato di divenire vero figlio di Dio. Tale sorte è riservata a coloro che sono nati da Dio »’. Così, le azioni ispirate dalle disposizioni naturali, dai capricci della sensibilità, dai gusti della volontà umana non sono affatto sulla vera via, né hanno la vita della vera pietà, che, nata da Dio, vede, ama e segue la sua volontà, e durante il cammino canta le magnificenze della sua gloria (cf. Sal 137, 5).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: