• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    giugno: 2017
    L M M G V S D
    « Mag   Lug »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 408 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Margherita d’Oyngt: Gli angeli ed il corpo di Cristo

Margherita d'Oyngt

Vi riporto due brani della autrice certosina Margherita d’Oyngt, nei quali vedremo l’espressione di una totale devozione a Nostro Signore Gesù Cristo. Ci parla del trasporto degli angeli e dei santi verso Cristo immolatosi per noi.

Il canto senza fine degli angeli e dei santi

Quando gli angeli ed i santi guardano la grande bellezza di Nostro Signore, e sentono la sua bontà e la sua immensa dolcezza, essi hanno una gioia talmente grande che non possono esimersi dal cantare, ma essi faranno una canzone tutta nuova, essa sarà talmente dolce che sarà una splendida melodia. Questo dolce canto verrà tramandata da tutti gli ordini di angeli e da tutti i santi, dal primo all’ultimo. E questo canto non avrà mai fine, fino a quando non ne creeranno un altro ed un altro ancora ed essi non termineranno mai.

Gli angeli ed il corpo di Cristo

Qualche tempo fa, una persona di mia conoscenza era in orazione dalla mattina presto….

Tra le altre cose, ad egli sembrò vedere Gesù Cristo così glorioso che non vi è cuore umano capace di concepirlo. Egli era vestito di questo glorioso abito, che aveva ereditato dal nobile corpo di sua Madre, Nostra Signora. Sui suoi molto nobili mani e sui suoi piedi, apparivano le gloriose piaghe che Egli soffrì per l’amore di noi uomini. Di queste gloriose ferite zampillanti, una tale chiarezza che stupiva: pareva come se tutte le bellezze della divinità passassero attraverso quel glorioso corpo. Esso era talmente così nobile e trasparente che si riusciva a scorgere l’anima all’interno. Era così chiaro come vedersi riflessi in uno specchio. Questo corpo era così bello, che si sono visti gli angeli ed i santi come se fossero stati dipinti. Il Suo viso era così pieno di Grazia , che gli angeli che lo contemplavano dopo la loro creazione, non riuscivano a rassegnarsi alla sua vista, restando sempre con il desiderio di rimirarlo.

Annunci