• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    luglio: 2017
    L M M G V S D
    « Giu   Ago »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 399 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Padre Christian e la morte

padre christian

Vi offro un testo scritto da Dom Christian Thomas, una pagina di vera saggezza sulla morte, le sue parole siano di conforto per tutti noi.

 

Beati quelli che muoiono nella pace del Signore. Beati quelli che muoiono uniti al Signore. Malgrado tutti i suoi peccati l’anima che ha cercato il Signore durante la sua vita non può essere abbandonata dal Signore. In effetti Gesù dice nel Vangelo di san Giovanni. ” Quelli che vengono a me non saranno buttati fuori” e il signore ha confermato la verità del Suo insegnamento al ladro che lo chiamava dicendo: ” Ricordati di me quando sarai nel Tuo regno” “Oggi tu sarai con me nel Paradiso”.

Appoggiandomi su queste parole, vorrei dirvi che la morte di una persona cara non deve rattristarci. La nostra natura umana soffre e piange, ma la fede ci consolaperchè Cristo è resuscitato veramente comelo dice San Paolo nella sua prima lettera ai Corinzi.

Senza dubbio tutti abbiamo commesso molti peccati, abbiamo per egoismo tradito molte volte il Signore. Se leggiamo il Vangelo, vediamo che tutti i discepoli anche San Giovanni non credevano più, soltanto Maria, la madre di Gesù credeva ancora.

Ma come affermava S. Teresa del Bambin Gesù: ” Anche se avessi commesso tutti i peccati del mondo, avrei fiducia nel perdono del Signore Gesù.

Gesù ha detto a Maddalena: “Tutti i tuoi peccati ti sono stati perdonati perchè tu hai mato molto”.

Maddalena ha creduto che gli uomini che incontrava potessero offrirle un amore sincero, profondo, vero. Maddalena “la prostituta” come la chiamavano tutti, anche Simone il fariseo, è caduta tante volte in tentazione, ma Gesù non l’ha condannata come ha fatto il fariseo, perchè ha visto nel fondo del suo cuore un desiderio di amare veramente.

Gesù ha detto che il figliol prodigo è stato accolto con grande gioia da suo padre, il quale non lo ha rimproverato invece gli ha messo l’anello nuziale, la splendida tonaca per farlo partecipare al banchetto eterno.

Se una goccia di sangue del Redentore, come dice San Tommaso d’Aquino, può salvare il mondo, tanto più la nostra carissima Mamma che ha ricevuto Gesù tante volte nel suo cuore riceverà da Gesù il Regno dei Cieli.

Infatti come afferma Gesù: “Chi mangia la mia carne avrà la vita eterna”.

Carissima Mamma ti chiedo oggi, come lo chiedevo a papà (morto per un incidente il 6 luglio del 1954 quando veniva a trovarmi alla Grande Chartreuse), di aiutarmi a compiere la Volontà Divina, cioè di amare con tutto il mio cuore Dio ed il mio prossimo come me stesso, affinchè possa sentire nell’ora della mia morte Gesù sussurrarmi: “Oggi tu sarai con me in Paradiso”

Amen

(Padre Christian)

Annunci