• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    settembre: 2017
    L M M G V S D
    « Ago   Ott »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 410 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Il Raccoglimento interiore e la Realtà Divina

539912_296808937105126_1140342152_n

Ecco a voi, in questo articolo odierno, una meditazione di un certosino della certosa svizzera di La Valsainte.

È nello spazio creato dal raccoglimento che si manifesta la realtà del Dio vivente. Il primo obiettivo ed il primo sforzo della preghiera è quello di raggiungere questa realtà; il secondo è quello di rimanere davanti a questa santa presenza e corrispondere alle sue esigenze”.

Usiamo la parola “sforzo” di proposito, perché la preghiera può davvero essere uno sforzo. A volte è facile come una conversazione viva che nasce dal cuore; ma questo è un’eccezione, se consideriamo la vita nel suo complesso e la maggior parte degli uomini. La maggior parte del tempo deve essere supportata dalla volontà e dall’esercizio fisico, e lo sforzo che richiede questo esercizio viene, in gran parte, perché non sentiamo la realtà di Dio. In questo caso, l’uomo che prega si sente nel vuoto e tutte le altre cose sembrano più urgenti, perché sono più palpabili. Quindi la cosa più importante è perseverare.

Chi afferma che la preghiera non porta nulla di nuovo, oppure che il suo interiore non la richiede, che la considera artificiale, abbandona la pratica della preghiera e perde ciò che dà senso a essa; perché la perseveranza nei momenti di aridità ottiene un risultato speciale, una conquista che non può essere compensata da un’altra preghiera, non importa quanto spontanea sia. La perseveranza dimostra che la Fede è veramente presa sul serio, che ci dedichiamo alla preghiera solamente per fedeltà alla parola di Dio. Perseverare è parlare al buio a Colui che ascolta, anche quando Egli non si manifesta a noi.
Ci sono molte forme di vuoto interiore. C’è una che significa semplicemente assenza: il fatto che nulla esiste in noi; c’è una altra, però, che è una forma speciale di presenza. Non è facile distinguere queste due forme. A volte è come se Dio non fosse effettivamente presente e, naturalmente, è affatto ragionevole finire con la preghiera e anche con la fede; ma in realtà, è solo una prova di Fede, perché «Il cielo e la terra sono pieni della magnificenza di Dio», come cantiamo nel «Sanctus». Inoltre, al credente è stato anche annunciato che per lui, Dio non è presente come lo è in relazione alle rocce ed agli alberi, ma in modo speciale. È «in lui» perché Egli lo ama! Ma la terra è un luogo di tenebre, e uno dei più densi veli che si può estendere a Dio, è proprio la mancanza del senso della Sua presenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: