• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    giugno: 2018
    L M M G V S D
    « Mag   Lug »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 440 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


“Meditationes”

copertina

106. Felice l’uomo che sceglie un luogo in cui può lavorare con tranquillità. Ora, è scelta sicura, è lavoro utile, il volere rendere un servizio agli altri, al fine di desiderare che essi siano tali da non avere bisogno del tuo aiuto. Essi, infatti, tanto meno fanno ciò che conviene loro quanto più sembrano ricercare prima di tutto i loro interessi. Ora, l’utilità propria di ciascuno è voler mettersi al servizio di tutti. Ma chi comprenderà questo? Quindi, colui che cerca di lavorare per il proprio interesse, non solo non trova in nessun modo la propria utilità, ma, anzi, procura un grave danno alla sua anima. Poichè quanto più cerca la sua utilità, che non ha nessun valore, tanto più è rigettato dall’utilità comune, cioè Dio. Come, infatti, gli uomini hanno una stessa natura, così essi hanno una sola utilità.

107. Qualcuno ha parlato male di te. Se ciò che ha detto non è vero, egli nuoce più a se stesso che a te. Egli, infatti, inganna se stesso. Se si chiamasse sterco l’oro, in che modo si nuocerebbe all’oro? Ma se il male che si dice di te è vero, devi imparare a evitarlo. Chi loda ciò che è buono, non giova a colui che loda, ma a se stesso. Quando ti viene riconosciuto ciò che di bene hai compiuto, a qual fine parlarti di cose che tu conosci meglio di chiunque altro? Tu, biasima te stesso.

108. Se si desidera che preghi per qualcuno ti si dice ” E’ così santo, è tanto buono!”. Avviene lo stesso che se si portasse un malato dal medico e si dicesse a quest’ultimo. “Curalo, guariscilo, perchè sta così bene!”. E’ possibile che ti si parli in questo modo perchè si hanno fondate speranze che quel tale si salvi? Si dice inoltre: ” Prega per lui, perchè ti ha fatto del bene”. Occorre piuttosto riconoscere che ne ha veramente bisogno chi mi ha fatto del male. In effetti, “non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati” (Mt9, 19). se farai così, sarai un figlio di Dio.

109. Lo stolto turbamento dell’anima: ecco la vera miseria. Tale turbamento sorge dentro di te quando Dio, per misericordia, dissolve le cause della tua morte, cioè i beni ai quali eri attaccato in maniera disordinata, affinchè, abbandonandoli, tu viva.

110. Perchè trattieni in te ciò che ti dispiace negli altri, cioè l’ira? Tu vai in collera perchè l’altro si irrita. Adirati piuttosto contro te stesso, per il fatto che ti sei lasciato prendere dall’ira. Se quest’ultima ti dispiacesse davvero, non l’ammetteresti in nessun caso, ma la fuggiresti. Ciò non si può fare in altro modo se non conservando la pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: