• Translate

  • Follow us

  • Memini, volat irreparabile tempus

    novembre: 2019
    L M M G V S D
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • “La casa alla fine del mondo”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 618 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Sul mistero nuziale

Ecco come esprime il legame tra sponsalità dell’anima e sacramento del matrimonio un certosino: «L’offertorio non era solo offerta di sé a Dio: nel rito della Vecchia Alleanza, era anche desiderio, anelito patetico e disperato di unione e d’intimità con Dio. Il pasto sacrificale rappresentava solo il simbolo di tale unione e niente più. Ma adesso, nella comunione del sacrificio eucaristico, Gesù soddisfa tale anelito del cuore umano con una realtà incredibile, in una pienezza, profondità, totalità di dono di sé e una attualità di unione che superano ogni aspettativa e ogni speranza del cuore assetato di Dio. Non gli basta neppure la fusione della carne, non gli basta entrare totalmente nella sua Sposa per giungere ad una unione di cuore a cuore. Non gli basta che il suo stesso sangue scorra in lei; tutto questo per Lui divinamente assetato di intimità completa e finale, è troppo poco, è ancora troppo umano, troppo limitato alle condizioni della materia, del corpo. E’ soprattutto lo Spirito che gli interessa. E’ solo così che Egli sa di arrivare al possesso totale, all’incontro dell’abisso, all’amplesso delle profondità, dove tutto Lui prende in sé tutta Lei. Dentro il corpo di lei, Lui che oltrepassa i confini della carne, del fisico, della materia, del corpo che ancora ostacolano l’unione. Tanto è l’ardore del suo amore per la sua creatura, tanto è il suo desiderio di colmarla col dono totale il dono perfetto, il dono di tutto se stesso: il dono di sé in quanto Dio, spirito e vita divina, vita eterna, vita infinita… Lui è soprattutto questo e l’amore esige la fusione finale che esaurisce la possibilità di darsi»

Un certosino

Estratto da: La messa mistero nuziale, Gribaudi, Torino 1991.

 

Una Risposta

  1. Purtroppo ho cercato questo libro ma non si trova più. ..
    Peccato.
    Patrizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: