• Translate

  • I Fratelli Certosini

  • Memini, volat irreparabile tempus

    marzo: 2020
    L M M G V S D
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 551 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Dom Dysmas de Lassus ci parla del suo libro (Seconda parte)

numero-2198-samedi-29-fevrier-2020-abus-spirituels-l-enquete-d-un-chartreux_large

Copertina della rivista con Dom Dysmas de Lassus

Ecco per voi il prosieguo dell’intervista a Dom Dysmas de Lassus.

 

Oltre all’obbedienza poco compresa, quali sono i meccanismi che promuovono l’abuso spirituale?

Lo zelo dei giovani religiosi che amano l’assoluto ma non ancora armato per il discernimento può essere usato dall’aggressore. Le motivazioni altamente spirituali, ma disconnesse dalla loro umanità, possono sedurle senza essere in grado di realizzare il danno che produrranno a lungo termine. Molto spesso, nella vita religiosa, l’abuso assume la forma di una tentazione sotto le spoglie del bene, questo è ciò che rende difficile discernere per il principiante – ed è anche ciò che lo rende difficile. apprezzare per il grande pubblico – da qui la necessità di un’analisi precisa. Questo è quello che ho cercato di fare.

Inoltre, accade che un religioso non possa confidare nelle sue difficoltà a causa del fenomeno dei circoli. Intorno ai fondatori o ai superiori c’è spesso una sorta di guardia composta da pochi parenti. In genere, beneficiano del sistema che mantengono. Questo fenomeno dei cerchi impedisce al superiore di ascoltare ciò che viene dalla base, poiché il messaggio deve attraversare diversi confini. Un altro elemento può incoraggiare l’abuso: un eccesso di affettività.

Cioè ?

Questo è particolarmente vero per le comunità femminili, ma può essere visto negli uomini.Ti darò un aneddoto illuminante: quando vi è l’elezione di una nuova badessa, succede che le suore votano per chi termina il suo mandato in modo da non ferirla, e può giocarci per essere rieletto. Non è un ragionamento equo. Tanto peggio per il priore se sperimenta la sua non rielezione come dramma, che, tra l’altro, è sorprendente per un religioso. La comunità viene prima di lui. Un priore fa un servizio. Sembra semplice, ma in pratica è qualcos’altro …

Le nuove comunità sono più fragili di fronte agli abusi?

Le nuove comunità sono nate nell’ingenuo entusiasmo del Concilio post-Vaticano II. Ci dicemmo che la Chiesa era troppo sclerotica, il che era vero, e che tutto ciò doveva essere sostituito dallo Spirito Santo! Ma il discernimento degli spiriti può essere appreso. Esistono tre tipi di mente: buona, cattiva e mia! Dicendo: “ La parola del superiore è lo Spirito Santo  “, il superiore può prendersi sul serio e credere che la sua parola sia davvero quella di Dio!

Le congregazioni tradizionali sono sicure?

Attenzione, tutte le deviazioni di cui parlo possono verificarsi ovunque, anche tra i certosini! Ma, nelle congregazioni tradizionali, ci sono i mezzi per reagire. La devianza rimane locale e tutto il corpo può proteggersi. È vero che la saggezza si cristallizza nel tempo. Detto questo, esiste una formula che viene utilizzata al di fuori della Certosa e che mi prendo cura di non vendere così com’è: ” La Certosa non è mai stata riformata, perché non è mai stata deformata. Non sono completamente d’accordo. La formula corretta sarebbe quella di dire: la Certosa non è mai stata riformata, perché è sempre stata riformata! I nostri predecessori hanno fatto la cosa giusta nel corso della storia. Se il Capitolo Generale non avesse svolto il suo lavoro e se le visite canoniche non avessero mai avuto luogo, la Certosa non esisterebbe più!

Precisamente, in che modo una comunità può proteggersi dagli abusi spirituali?

La comunità deve sviluppare il suo sistema immunitario. Il principio di base è quello del potere e del contro-potere. Il sistema immunitario deve essere in grado di individuare un difetto e quindi risolverlo agendo. Richiede quindi lucidità e mezzi. La formazione dei funzionari per esercitare l’autorità può avvertirli dei pericoli che affrontano e aiutarli a scegliere la strada giusta. Ciò che salva anche è avere una formazione religiosa iniziale e continua per resistere. Perché i giovani pieni di entusiasmo e illusioni spesso non hanno i mezzi per difendersi. Questa formazione è una pietra fondamentale della salute umana e spirituale di una comunità religiosa, la Chiesa insiste enormemente su di essa oggi. Troviamo anche la necessità di avere una visione esterna obiettiva della comunità. Una visita canonica o un Capitolo generale è un’opportunità per individuare deviazioni. Inoltre, so che alcune vittime sono arrabbiate con i vescovi che non hanno reagito in tempo. È possibile, ma molto spesso il vescovo non ha i mezzi per realizzare ciò che sta realmente accadendo. Dall’esterno, cosa può fare?

E le famiglie hanno un ruolo speciale da svolgere?

Credo che a livello comunitario non siano in grado di diagnosticare anomalie. Ma a livello individuale, possono essere consapevoli delle preoccupazioni. Quando qualcuno entra nella Certosa, le famiglie sono spesso preoccupate. Il primo incontro è quindi un’opportunità per vedere per ciascuno di loro che il loro figlio si sente bene, il che li rassicura e accettano. Ma se la famiglia nota una sensazione di depressione, se nota una distanza che si crea, una legge del silenzio, la sopravvalutazione del carisma o del fondatore, ora che questi fenomeni sono ben noti, possono porre domande e svolgere il ruolo di un allarme. Probabilmente non sarà ascoltato, ma la piccola crepa creata un giorno potrebbe aiutare ad aumentare la consapevolezza.

Quando Roma prende sanzioni contro le comunità, c’è il rischio di errori di giudizio?

Di regola no! Gli eccessi di gravità da parte di Roma sono piuttosto difficili da trovare. Piuttosto, il problema è che Roma non agisce abbastanza rapidamente. Manteniamo l’esempio dei Legionari di Cristo in cui gli abusi hanno richiesto anni e anni per essere considerati.

E le false testimonianze?

Può esistere, ma la malafede su queste questioni è piuttosto rara. La commissione Sauvé si aspettava molte false testimonianze, ma ne trovò pochissime. Non conosco tanti casi di “false testimonianze” reali. Ciò non significa che dobbiamo prendere tutto alla lettera quando riceviamo una testimonianza. I fatti descritti dalla vittima non sono generalmente disponibili. È l’analisi della vittima che a volte può essere qualificata.

Infine, non è paradossale vedere che è nel luogo che dovrebbe essere il più santo nella Chiesa che a volte troviamo crimini abietti?

Non lo diciamo più troppo, il demone esiste e colpisce nel posto più importante. C’è un Apoftegma che descrive il diavolo che raccoglie le sue truppe per stimare i loro risultati … Un demone si vanta di aver causato tempeste per uccidere migliaia di uomini, ma riceve un pestaggio, perché gli ci sono voluti mesi per raggiungere i suoi scopi. Un’altra guerra fomentata, ma ci è voluto anche troppo tempo … L’ultimo demone arriva spiegando che ha tentato un solitario nel deserto e che ha finito per sconfiggerlo dopo quarant’anni di combattimenti. Il diavolo si congratula con lui e si offre di venire a sedersi vicino a lui! Il demone sta ancora cercando di colpire la testa. Questo è il significato dell’ adagio latino “corrottiio optimi pessima”(non c’è niente di peggio che la corruzione del meglio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: