• Translate

  • I Fratelli Certosini

  • Memini, volat irreparabile tempus

    giugno: 2020
    L M M G V S D
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    2930  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 557 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Sul Sacro Cuore di Gesù (Dom Domenico Hèlion)

Pleterje

Sacro Cuore di Gesù – Facciata certosa Pleterje – 

Comincia oggi il mese di giugno, notoriamente associato alla devozione del Cuore di Gesù. Molti sono stati, nel corso dei secoli, i monaci certosini che hanno scritto su questo argomento, essendone ferventi devoti.

Oggi ho scelto per voi un testo di Dom Domenico Helion, meglio noto come, di Prussia, noto per essere all’origine della nascita del Rosario.

Leggiamo e meditiamo sulle sue esortazioni per cominciare questo mese di giugno dedicato al Sacro Cuore di Gesù.

Tutte le Grazie vengono dal cuore di Gesù fuori dal buon tesoro del suo cuore reca fuori ciò che è buono. San Luca 6:45

Se desiderate essere facilmente ripuliti a fondo dal peccato, liberati da tutte le imperfezioni, e arricchito con molte grazie, è necessario tagliare tutte le occupazioni inutili e abbandonatevi alla carità eterna, che è insegnato dallo Spirito Santo, al fine di diventare il suo discepolo. Senza alcuno sforzo d’immaginazione, ma per la sola forza della mente e della volontà, spesso offrono, rinunciare, e gettare il cuore e l’anima nel più dolce Cuore di nostro Signore Gesù Cristo, tuo Creatore, il vostro Redentore, il tuo crocifisso amico – nel suo cuore così pieno di amore; nel suo cuore, la dimora della Santissima Trinità; nel suo cuore, dove “abita corporalmente tutta la pienezza della divinità corporalmente” (Colossesi 2: 9); nel suo cuore, attraverso il quale “abbiamo accesso sia in un solo Spirito al Padre” (Efesini 2: 18); nel suo cuore, infine, che, nel suo amore infinito, contiene e abbraccia tutti gli eletti in cielo e in terra.
Sollevare il vostro cuore al Cuore generoso del tuo Dio, avendo cura soprattutto di essere molto raccoglimento in ogni momento e in ogni luogo, soprattutto quando si canta le lodi divine, e durante le vostre preghiere e altri esercizi. Così Dio si comanda con queste o simili parole: “Venite a me, e prendere il mio giogo sopra di voi (Matteo 11: 28,29). Dammi il tuo cuore, e lasciare che i tuoi occhi osservano le mie vie (Proverbi 23: 26) . Mettimi come sigillo sul tuo cuore, come sigillo sul tuo braccio.”(Cantico dei Cantici 8: 6).Lasciate che la vostra risposta umile sia: “Il mio cuore è pronto (Salmo 107: 2), mi esalterò Te, o Dio, mio re, e benedirà il tuo nome per sempre, sì per sempre (Salmo 144: 1); Alzerò le mie mani e il mio cuore a Te “. E non è questo il suo diritto in quanto tutte le virtù si trovano nel cuore di Gesù? Ci troviamo misericordia, giustizia, la mitezza, la forza. Ci troviamo la salvezza, la sorgente della vita, la consolazione perfetta, “la luce vera che illumina ogni uomo che viene in questo mondo” (San Giovanni 1: 9), in particolare l’uomo che fa questo Cuore divino suo rifugio nelle prove e dolori. In verità, tutte le benedizioni che si desiderano possono venire più abbondantemente da Gesù, e ogni grazia che riceviamo è riversato su di noi da nessun’altra fonte di quella del suo Cuore più dolce del miele. Il suo cuore è la fornace di amore divino, sempre ardente con il fuoco dello Spirito Santo e purificante, accendendo e trasformando in se stesso tutti coloro che si concedono a lui, o che desiderano essere suo.

Dal momento che tutti i buoni flussi dal dolcissimo Cuore di Gesù, devi offrire di nuovo al suo cuore tutti i doni, grazie e benedizioni che sono stati elargiti su di voi e su tutti gli uomini. Si dovrebbe fare questo per la maggior gloria di Dio e per il bene della Santa Chiesa, non attribuendo a se stessi qualcosa del bene che potrebbe essere fatto, né per quanto riguarda con l’auto-soddisfazione i doni di Dio, ma attribuendo tutto a Lui, e tornare tutto alla loro fonte originaria, che è il cuore di Gesù. Rendere questa offerta soprattutto quando si dice il Gloria Patri o recitare salmi, inni che parlano della gloria di Dio.
Mettere tutti i tuoi peccati nel Cuore di Gesù. Attraverso quel Cuore si dovrebbe chiedere la grazia e il perdono, e si deve lodare e benedire Dio, non solo per se stessi, ma per tutti coloro che sono impegnati per la vostra attenzione e per tutta la Chiesa cattolica, il cui trionfo si desidera, invocando dal profondo della vostra la miseria la profondità della misericordia di Dio ( “abisso chiama il profondo” Salmo 41: 8). Per gratitudine sarà quindi spesso baciare un’immagine del Cuore di Gesù (Questo passaggio ci mostra che le immagini del Sacro Cuore non erano sconosciuti nel XV secolo), di questo tipo più Cuore, di questo Cuore nel quale sono nascosti tutti i tesori della sapienza e della scienza di Dio (Colossesi 2: 3). Se non si dispone di un’immagine del Sacro Cuore, si può fare uso di uno di Gesù sulla Croce.
Desidero incessantemente vedere il tuo volto Salvatore in faccia. Confidate a Lui i vostri problemi. Disegnate il suo cuore nella tua, con il suo spirito e il suo amore, le sue grazie e le sue virtù. Abbandonatevi amorevolmente E nel dolore e nella gioia. Confidate in Lui e aggrappatevi ad esso. Dimorare nel Cuore di Gesù, essere “attento a conservare l’unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace” (Efesini 4: 3), in modo che egli a sua volta può degni di prendere la sua dimora nel vostro cuore. Infine, dormire e fare il vostro riposo nel Cuore di Gesù I cuori dei mortali si riveleranno false o vi abbandonerà; Ma il cuore più fedele di Gesù non ti abbandonerà mai.
Non trascurare inoltre di onorare devotamente e per invocare la Madre gloriosa di Dio, la Madre di misericordia, la più dolce Vergine Maria, che si possa essere degni di ottenere per voi fin dal più dolce Cuore del suo Figlio tutto ciò che vi serve. Offrite ciò che avete ricevuto al Cuore di Gesù per le mani benedette di sua madre. Implora la sua bontà materna per aiutarvi, in modo che, con tutti i santi e eletti di Dio, si può lodare e benedire il Signore per tutti i benefici che ha elargito fino al tempo presente, e per tutti coloro che Egli concederà a tutta l’eternità.

Amen