• Translate

  • Follow us

  • Memini, volat irreparabile tempus

    gennaio: 2021
    L M M G V S D
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • “La casa alla fine del mondo”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 619 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Sui Fratelli Donati

Abito Fratello Donato

Cari amici, come voi saprete oltre alla figura dei Padri e dei Fratelli conversi nell’Ordine certosino vi è la figura dei donati. Ma chi erano costoro esattamente?

E’ già assai eloquente il paragrafo contenuto negli Statuti riguardante i fratelli donati, ma ciononostante il documento che segue ne è una testimonianza reale.

Il testo della donazione che vi propongo, ci fornisce alcune informazioni sull’impegno e sulla vita di questi fratelli.

Ecco per voi il testo della donazione di Benoit Vial, come fratello donato alla certosa di Port Sainte Marie datato 16 novembre 1759, una sorta di contratto.

*******

“Vale a dire, che il suddetto Vial vivrà in futuro senza fare, avere o mantenere nessuno dei suoi, sarà costretto a vivere in comune, a dimettersi e – a mettere nelle mani del suo superiore tutto ciò che avrà nelle sue potere quando e quando richiesto, per essere vero. obbediente e fedele a detto convento, procurarsi e custodire i suoi beni e il suo onore, non manterrà il segreto ma sarà obbligato a scoprire il danno e la disgrazia che vorremmo rendere al detto Priore e religioso di detto convento, di cui e dell’Ordine si sottomette completamente, e promette di rendere un buon e fedele conto al venerabile Padre Priore e agli ufficiali delle cose che avrà avuto in suo carico, tutta la fede che sarà richiesto anche a loro, di vivere in continenza, senza mai potersi sposare.

E la detta casa e il convento di detta certosa saranno tenuti a provvedere alle necessità di detto Vial, e se egli è convinto di non aver mantenuto la continenza e di non aver osservato le suddette cose o una di esse, ciò che Dio non vuole permettere per la sua santa grazia, l’Ordine potrà rompere la donazione e l’obbligo presenti, senza che il suddetto Vial possa chiedere alcun salario o ricompensa per il suo servizio nè per il tempo che gli sarà rimasto dato in condotta. Ordine, il quale Vial, sarà vestita alla maniera dei fratelli donati e vivrà religiosamente, e in questo modo godrà dei privilegi, delle indulgenze e delle libertà di detto Ordine, e avrà il beneficio di fratello ovunque nell’Ordine, se persevererà lodevolmente; reciterà l’ufficio divino mentre è contenuto nel libro dei fratelli donati, e che è stato appreso e insegnato, confesserà e comunicherà nelle solennità di Natale, Giovedi Santo, Pasqua, Pentecoste, Festa di San Bruno, ogni prima domenica di ogni mese dell’anno ; e sebbene possa mangiare carne al momento e nel luogo appropriato secondo l’usanza delle case in cui risiederà, tuttavia non potrà mangiarla in certosa né dare o permettere che sia data a nessuno, e si asterrà a mangiarlo in Avvento, e il mercoledì dell’anno, si comporterà con onore e rispetto con i religiosi, accetterà di buon cuore le correzioni e le istruzioni che saranno fatte dai superiori, e non potrà lasciare i limiti di questa casa senza il loro permesso e licenza, a tutto ciò che il suddetto Vial si è volontariamente sottoposto” .