• Translate

  • Follow us

  • Memini, volat irreparabile tempus

    marzo: 2021
    L M M G V S D
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • “La casa alla fine del mondo”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 592 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Nella gioia dello spirito

dg3r2lddqzxzzjy52qw1ad1x7zjy52qw1ad15

Lo scorso17 febbraio, Mercoledì delle Ceneri, ha segnato, come da tradizione cristiana, l’inizio della Quaresima. È il tempo forte che precede e predispone alla celebrazione della Pasqua, culmine dell’Anno liturgico e della vita di ogni cristiano.

Purtroppo a causa del perdurare della dannata pandemia, anche nel 2021 questo periodo di Quaresima, lo vivremo all’insegna dell’emergenza Coronavirus e delle relative misure restrittive volte a contenerne la diffusione.

In questo momento storico cupo, che ci rende tristi, voglio offrirvi la lettura e meditazione del testo che segue, scritto da un certosino. Parole di conforto che ci esortano a sperare gioiosamente…

* * * * * * *

Nostro Signore ha detto: “Quando digiunate, non mostrate tristezza” (Mt 6,16). Forse emergerà questo interessante dettaglio della Quaresima: il frequente monito che la gioia cristiana deve accompagnare tutto il nostro cammino quaresimale. In effetti, sono molte le preghiere o raccolte in cui la Chiesa chiede ai suoi figli “una gioiosa penitenza”, un “digiuno con gioia” e tante altre espressioni simili. La penitenza cristiana è accompagnata dalla gioia dello spirito che genera una dolce e pacifica fiducia nella misericordia del Signore. E la Quaresima crea una doppia gioia: la gioia del dovere compiuto, dedicando in modo speciale a Dio questo tempo quaresimale a Lui consacrato; e la gioia della promettente Pasqua che speriamo come trionfo della vita di Gesù e come vittoria della grazia divina sul male che risiede in noi. È vero che la Quaresima è ancora “un sacrificio”; ma poiché “volontaria” e offerta con amore e generosità, diventa “in santa e gioiosa devozione”. Infatti, poiché la Pasqua è la fonte della gioia cristiana, è naturale che ci avviciniamo a questa fonte con gioia e che già ne percepiamo un gusto anticipato. Il certosino non vive la sua Quaresima come un “tempo di tristezza”, ma di gioia e di speranza perché, da figlio di Dio, pone in lui la fonte, la fonte di tutta la sua felicità. Se la liturgia quaresimale ci porta sulla via della Croce, è per insegnarci che questa strada è anche la nostra. Cristo ha vinto nella sua lotta contro il peccato e la morte e il potere vittorioso della sua vita e del suo amore ci viene comunicato nella celebrazione sacramentale del suo mistero rinnovato nella liturgia. Abbiamo ragione a gloriarci nella Croce di Cristo. Il volto esprime la gioia che va nel cuore, e l’ardore del cuore penetra in ogni uomo e comunica la forza “per dare con gioia” l’osservanza quaresimale: “Dio ama chi dà con gioia” (2 Cor 9.7). E così il certosino è pronto a prendere parte alla risurrezione del suo Signore. “Vieni, Signore Gesù” (Ap 22. 20).

un certosino

2 Risposte

  1. Bene. Parole di hoping.

  2. Oui, le temps du Carême est toujours un temps de joie spirituelle et, en 2021, même de joie humaine puisque j’ai reçu le vaccin Pfizer le 21 février. Merci Seigneur!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: