• Translate

  • Follow us

  • Memini, volat irreparabile tempus

    marzo: 2021
    L M M G V S D
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • “La casa alla fine del mondo”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 598 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Rendi il mio cuore simile al tuo

f289865dcfb0583e2c2615942ba5a78e

Oggi cari amici, voglio proporvi una intensa preghiera di Dom Gabriele Maria Fulconis un certosino francese del XIX secolo. Un testo breve, ma pregno di profonda devozione.

*******

Redentore mio amorosissimo, tu ci hai promesso che ci darai tutto quello che ti chiederemo nel tuo nome. Eccomi ai tuoi piedi per chiederti, per i meriti del tuo divin Cuore, una grazia importantissima ed estremamente necessaria a me: dammi un cuore pienamente conforme ai tuoi sentimenti, un cuore così umile che conosca e ami il suo nulla, un cuore così paziente che sappia essere padrone di sé e calmare le sue inquietudini, un cuore che compatisca le miserie altrui e sia pronto a sollevarle, un cuore puro che tema persino l’apparenza e l’ombra del male, un cuore distaccato dai falsi beni della terra e che non desideri se non i beni eterni del cielo, e infine un cuore acceso d’amore per il suo Dio, il quale formi in questa terra la sua occupazione, la sua felicità, il suo unico tesoro. O Gesù, mite ed umile di cuore, rendi il mio cuore simile al tuo.

Amen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: