• Translate

  • Follow us

  • Memini, volat irreparabile tempus

    Maggio: 2021
    L M M G V S D
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • “La casa alla fine del mondo”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 619 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Il canto dei certosini IX

korea

Prosegue oggi l’approfondimento sul canto certosino, estratto dal testo scritto da Dom Benoit du Moustier Lambres, quindi fonte fedele, ed esplicativo sul canto dei certosini.

Ecco a voi il nono capitolo….

LE CHANT DES CHARTREUX

Dom BENOIT-M. LAMBRES, O. Cart. (certosa di La Valsainte)

IX Elenco dei principali manoscritti dei canti cartusiani

N.B .: Il mss. preceduti da un asterisco (*) sono stati oggetto di un avviso in LE GRADUEL ROMAIN, edizione critica dei monaci di Solesmes, t. II, LE FONTI.
Graduali:
* Parkminster A33, prima della II4I, con aggiunte del XIII secolo.
* Selignac, senza dimensione, della metà del XII secolo, con aggiunte del XIII secolo.
* Milano, Ambros. M. 70 sup., Intorno i 6o.
* Marsiglia I50 (Eb. 316), intorno al II70, con aggiunte del XIII secolo.
* Grenoble 84, inizio XII secolo, adattato all’uso certosino verso la fine del XII secolo.
* Avignone 181, XII / XIII sec.
* Londra, Brit. Mus. Inserisci. I7303 e 3I384, entrambi del primo
metà del XIII sec.
* Napoli, Bibl. Naz. VI, E II, del XIII secolo.* Grande Chartreuse 801, del XIII secolo. (cartusiano solo dal foglio 55)
Loches i6, del XIII sec.
Monaco I2I0I, del XIV sec.
Toledo, Bibl. Capit. 33.24, del XIV sec.
Grande Chartreuse, senza dimensione, da Portes, XIV sec.
Beaune 44, del XIV sec.
Grenoble 85, 86 e 87/88, tre graduali del XV secolo.
Trisulti, Certosa 258, del XV sec.
Parkminster A6 e A7, due graduali del XV secolo.
Antifonari:
Dal 12 ° secolo, solo le due foglie in-4?: Grande Chartreuse ms.
828, i due fogli dello stesso antifonario, recentemente scoperti al
Certosa di Calabria (cfr. Nota * sopra), e le note incipit degli Uffizi
dei Morti e della Beata dal ms. Grande Chartreuse 824.
Grenoble 91, 92 e 95, tre antifonari del III / XIV sec.
La Valsainte ms. P (incompleto), dal I3 / I4th c.
Londra, Brit. Mus. Inserisci. 17302, del I3 / I4th sec.
Trisulti, Certosa 2616, del XIII / XIV sec.
Grande Chartreuse 808, del XIV sec.
Grenoble 93, del XIV sec.
Lione, Bibl. Pubblica. Coll. Lugd. 509 (427), prima della I318.
Loches 3, del XIV sec.
Beaune 34 e 41, due antifonari del XIV secolo.
Milano, Bibl. Trivulz. N 546 D I09, del XV o forse del XIV secolo.La denominazione  difettosa “Antiphonale Romanum” è stata corretta in “Antiphonale Cartusiense”.
Grande Chartreuse 83I, del XV secolo.
Avignone, Grand Seminaire, Antiphonaire de Bonpas, del XV secolo.
Grenoble 94 e 96, due antifonari del XV secolo.
Monaco di Baviera 12102, XV sec .; articolo 12122.
Berlino 702, del XV secolo.
Beaune 27, del XV sec.
Grande Chartreuse 817, antifonario diurno, risale al 1537.
Inni:
Collezioni più o meno complete di inni possono essere trovate nel mss. a seguire:
Parkminster A33.
Berlino 712
Grande Chartreuse 824.
Brit. Mus. Inserisci. 3I384.
Loches 3.

1578 – Graduale, Parigi.
1588 – Inno, Lione.
1612 – Antifonario, Pavia.
I629 – Vesperal-Hymnaire, Siviglia.
I630 – Graduel, Siviglia.
I630 – Petit Antiphonaire abrege, Lione.
1673 – Salterio, Lione.
I674 – Graduel, Lione.
1689 – Vesperal, alla Correrie de la Grande Chartreuse.
1700 – Antiphonaire, Villeneuve.
I70I – Vesperal, alla Correrie.
170I – Hymnary, a la Correrie.
I70I – Salterio, a la Correrie.
1756 – Graduale, Castres.
1789 – Vesperal, Grenoble.
1789 – Inno, Grenoble.
I868 – Metodo del canto semplice secondo il rito e gli usi certosini, Avignone.
Dal I876 al. Alla fine del secolo si susseguirono le edizioni della tipografia della Certosa di Notre-Dame des Pres, Montreuil-sur-Mer:
1876 Antifonario.
1876 Hymnal.
1878 – Antifonario diurno, detto anche Vesperal.
1878 – Graduale.
I878 – Manuel (specie di Processionale).
1881 – Breve antifonario, recante le melodie del salmo invitante, i versi dei Repons, le intonazioni, ecc., In vista della preparazione individuale.
I896 – Hymnal.
I897 – Graduale.
I898 – Antifonario diurno.
I900 – Antifonario.
1900 – Manuale.
Tutte le edizioni di Montreuil sono in notazione senza distinzione di neumi.
Recentemente è stato messo in uso un Hymnal ad codicum fidem et ad instar manuscripti, datato 1959 “Sumptibus Majoris Cartusiae“. Segna il ritorno alla notazione neumatica attualmente in uso ovunque.