• Translate

  • Memini, volat irreparabile tempus

    luglio: 2017
    L M M G V S D
    « Giu    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Guarda il film online

  • Articoli Recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Segui assieme ad altri 394 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.
  • Live da Lourdes



Buone vacanze estive 2017

vacanze

Cari amici lettori e care amiche lettrici di Cartusialover, anche quest’anno il blog si concede un po’ di vacanza e quindi una breve pausa. Non ci saranno nuovi articoli con l’eccezione dei nuovi capitoli del libro di Dom Pollien, “La vita interiore”, che saranno pubblicati anche il sabato, oltre che come di consueto la domenica.

Auguro a voi tutti di trascorrere questo periodo di vacanze in serenità e quiete, con l’auspicio che possa essere utile a tutti noi per poterci ricaricare di nuove energie. Colgo l’ occasione per segnalarvi, che questo blog ha di recente raggiunto un’altra tappa, ovvero un milione di visite!

                             GRAZIE

Vi abbraccio idealmente, e mi congedo da voi con una preghiera di “affidamento” scritta da Dom Ludolfo di Sassonia.

A presto!

“Signore Gesù Cristo, Figlio del Dio vivo, concedi ad un peccatore debole e miserabile come me, la grazia di avere sempre davanti agli occhi del mio cuore la tua vita meravigliosa e le tue virtù sublimi, affinché io cerchi di imitarle come posso.
Fai che, per questo mezzo, io cresca ogni giorno fino alla perfezione per diventare un tempio consacrato alla gloria del Signore.
Ti supplico che la luce della tua grazia dissipi le oscurità della mia anima e non cessi di prevenirmi ed accompagnarmi ovunque.
Fai che, avendoti come guida, io possa realizzare tutto ciò che gli è gradito e fuggire da tutto che gli dispiace.
Oh Saggezza suprema, dirigi i miei pensieri, le mie parole e le mie opere secondo la tua legge divina, i tuoi precetti ed i tuoi consigli, in modo che osservando in tutto la tua volontà adorabile, io meriti, per il tuo aiuto, essere salvato in questo tempo e nell’eternità. Così sia!”
(Ludolfo di Sassonia)

Vi lascio ad un consiglio di lettura edificante….di cui vi ho già parlato e di cui vi continuerò a parlare. Approfittate della convenienza dell’acquisto online cliccare in alto sulla sidebar di destra,  oppure cliccare qui!

copertina italiano

Litania per san Bruno

Oggi è il lunedì successivo alla Domenica di Pentecoste, e come antica consuetudine a Serra San Bruno, in Calabria, si celebra una festa che culmina con una sentita processione in onore del santo certosino che dà il nome al paese. Voglio offrirvi una litanìa ed una preghiera, da recitare, in onore del nostro amatissimo san Bruno.

busto di san Bruno in processione

 

Signore, abbi pietà di noi.

Gesù Cristo, abbi pietà di noi.

Signore, abbi pietà di noi.

Gesù Cristo, ascoltaci.

Gesù cristo, esaudiscici.

Padre celeste che sei Dio, abbi pietà di noi.

Dio Figlio, Redentore del mondo, abbi pietà di noi.

Spirito Santo che sei Dio, abbi pietà di noi.

Santa Trinità, unico Dio, abbi pietà di noi.

Santa Maria, Regina dei confessori, prega per noi.

San Bruno, prega per noi.

Tu che dalla culla hai dato i segni della tua santità futura, prega per noi.

Tu che dalla tua giovane età hai fatto prevedere che saresti uno dei Padri della vita monastica, prega per noi.

Tu, l’apostolo di molti Paesi, prega per noi.

Tu, la gloria della Chiesa di Reims, prega per noi.

Tu che coraggiosamente hai combattuto per la giustizia contro un pastore indegno, prega per noi.

Tu che, Dottore dei Dottori, hai stupito la Chiesa per la tua scienza profonda, prega per noi.

Tu che, vincintore dell’onore mondano, hai generosamente rinunciato alle dignità ecclesiastiche, prega per noi.

Tu che sei stato sempre e ovunque il seguace del bene, l’onore del clero, prega per noi.

Tu che hai fuggito dalle città rumorose per cercare la quiete e la solitudine, prega per noi.

Tu che ti sei ritirato sulle cime delle montagne, affinché la tua anima prendesse più liberamente il suo volo verso il Cielo, prega per noi.

Tu, fondatore dell’eminente Ordine Certosino, prega per noi.

Tu, il cui spirito, dopo nove secoli, si perpetua ancora inalterato fra i tuoi discepoli, prega per noi.

Tu che, raffigurando la vita di San Giovanni Battista, sei diventato l’angelo ed il fiore del deserto, prega per noi.

Tu che sei il modello della penitenza, prega per noi.

Tu che sei un ulivo caricato di frutti e si slancia dal seno delle rocce ripide, prega per noi.

Tu che, come una vite fertile, hai esteso dappertutto i tuoi ceppi numerosi, prega per noi.

Tu che assomigli ai gigli che crescono in mezzi ai campi, prega per noi.

Tu che brilli sul bel cielo di Francia come la stella scintillante alle prime luci del giorno, prega per noi.

Tu, il cui cuore poteva solo esclamare sotto l’ispirazione dell’amore: Oh Bontà Divina! prega per noi.

Tu, l’amante sincero della solitudine, della preghiera e del silenzio, prega per noi.

Tu, l’amante ed il modello della semplicità, prega per noi.

Tu che, vivendo nella carne come se non la avesse, hai imitato sulla terra la vita degli angeli nel cielo, prega per noi.

Tu che sei stato strappato dalla dolcezza del deserto per obbedire alla voce del Vicario di Gesù Cristo, prega per noi.

Tu che sei stato uno dei più fermi sostenitori della Chiesa, una delle colonne del tempio del Signore, prega per noi.

Tu che, di modo magnanimo, hai rifiutato le dignità che ti sono state destinate dal successore di San Pietro, senza però rifiutare il lavoro, prega per noi.

Tu che sei stato il consigliere dei principi e dei Pontefici, prega per noi.

Tu che così divinamente hai interpretato le Scritture, prega per noi.

Tu che hai coronato la più santa delle vite attraverso la più santa delle morti, prega per noi.

Tu, la cui tomba restituisce la salute ai malati tanto quanto hai credibilità presso Dio, prega per noi.

Tu, protettore speciale dei certosini e delle anime contemplative, prega per noi.

Agnello di Dio, che toglie i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che toglie i peccati del mondo, ascoltaci, Signore.

Agnello di Dio, che toglie i peccati del mondo, abbi pietà di noi, Signore.

Prega per noi, San Bruno,

Affinché siamo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIERA

Oh Dio Onnipotente e Eterno, che prepari nel cielo posti speciali a coloro che rinunciano al mondo, chiediamo umilmente alla tua immensa bontà, per l’intercessione del nostro benedetto Padre Bruno, tuo confessore, la grazia di compiere i voti che abbiamo emesso alla nostra professione e raggiungere la felicità che hai promesso a coloro che sono fedeli fino alla fine.

Per Nostro Signore Gesù Cristo.

Amen.

 

“O Maria mia regina”

felice-brusasorci-madonna-and-child-with-angels-presenting-carthusian-monks

Dopo aver celebrato in questo mese mariano la Vergine Maria, voglio concluderlo con una splendida preghiera di un certosino, che idealmente ci apre al mese di giugno dedicato al Cuore di Gesù. Apprezziamone insieme il contenuto.

O Maria, mia regina, degnissima Madre di Dio, o più umilmente, la Misericordiosa Vergine delle vergini, gloriosissima Imperatrice degli Angeli, Santissima Regina di tutti i Santi, Tesoro della Santa Trinità, sicuro Rifugio dei peccatori! In unione con l’amore degli Angeli e dei Santi per te, nel mio nome, in quella dei miei amici e di tutti i fedeli, offro a te i miei saluti, attraverso il più delicato Cuore di Gesù Cristo, il Figlio di Dio e tuo figlio. Mi rallegro della tua grandezza, e ti ringrazio con Dio per tutte le grazie che hai ricevuo da Lui, e per tutte quelle che mi distribuisce e mi distribuirà dalle tue mani. Attraverso la tua Immacolata Concezione, attraverso l’ineffabile amore ed i dolori indicibili del tuo cuore puro, attraverso la tua profonda tenerezza materna verso di noi, ricevi noi con gentilezza, riparando le nostre colpe, provvedendo alle nostre omissioni; e se noi eseguiremo qualche buona azione, unirai i nostri meriti a te, mettendoli nel tuo cuore, e quindi li presenterai al Cuore del tuo Figlio.

Amen.

In memoria di Padre Christian

memoria-p-christian

Sono ormai trascorsi quattro anni da quel 3 aprile del 2013, allorquando l’anima santa del “piccolo grande” certosino Padre Christian è ascesa al cielo. Dopo avervi recentemente proposto un omaggio speciale con un documentario video, da voi molto apprezzato, in questa ricorrenza mi piace rinverdire la sua memoria, proponendovi una sua preghiera. Egli aveva l’abitudine di annotarle su lembi di carta, che donava ai suoi figli spirituali bisognosi di conforto. Nel testo che segue, possiamo percepire una sorta di appello salvifico esternato al Signore e rivolto al genere umano. Una vera perla!

Vieni Signore Gesù vieni.

Vieni ad asciugare tante lacrime

Vieni per impedire il massacro di tanti innocenti

Tu sei la nostra unica speranza in questa valle di pianto

Un fiume di sangue copre la terra: aborti, guerre, assassini, incidenti stradali

Il sangue del tuo fratello grida verso me

Chi può liberare la terra da tanti mali se non Tu

Unico salvatore del mondo.

Chi può ridare alla terra la pace se non Tu.

Principe della Pace che hai detto “vi lascio la pace

vi do la mia pace non quella che vi da il mondo”.

Tutto il mondo ha sete di pace, ma gli uomini senza di Te non possono trovarla

Perchè la pace divina è una pace che viene dall’Amore infinito.

Vieni Signore in ogni cuore per renderlo mite e umile come il tuo cuore

Perchè senza umiltà e mitezza non c’è amore.

Gesù ti darà la sua Vita nella misura che tu riceverai il suo corpo

chi mangia il mio corpo avrà la vita dice il Signore

Il mondo sta morendo perché non ha ascoltato il suo Signore!

Che Dio ti abbia in Gloria Padre Christian

biglietti-p-christian

Due preghiere di Dom Polycarpe

in-preghiera

Dopo avervi fatto conoscere, recentemente, lo stravagante Priore certosino Dom Polycarpe de la Rivière, vi offro due preghiere scritte e concepite da lui, ove cogliamo la sua profonda devozione a Cristo.

Oh Amore

“O Amore, Tu che sei forte e potente! Più forte e potente della morte, essendo attratti dal cielo sulla terra per aver umanizzato il Divino, l’Immortale di ucciderlo, davvero più forte della morte, più forte di Dio comandante a morte, ordinato da Amore.Amore, ahimè! Morire per noi, che sta morendo d’amore, quella notte, che seduce ed è sbagliato farci del bene, ci arricchisca e ci salvi!Amen.”

Ahimè!

“Ahimè! Quando arriverà il giorno che la dolcezza di un ritorno mi priverà dell’ impazienza? Quando potrò godere di ciò ? E quando potrò rimanere in Vostra presenza? Perché, sono stanco! Se a lungo soffro per la distanza dal solo che io amo? La mia sete è in crescita costante, I fondi languono, lo vedrò ancora? O amare! O morire! O morire e amare! Morire di amore eterno, amare di non morire e perire nella morte eterna! Viva l’amore e la morte del mio Dio! Viva Gesù, amore, vita del mio cuore! Amen. “

Una preghiera per l’Epifania del Signore

6-adorazione-magi-peterzano

 

Cari amici lettori, per il giorno in cui si festeggia l’Epifania del Signore, vi offro questa splendida preghiera realizzata da Dom Ludolfo di Sassonia celeberrimo Priore e scrittore certosino del XIV secolo. Egli  in questa orazione intende offrire simbolicamente i doni offerti dai magi.

 “O buon Gesù, offro alla vostra Maestà Suprema mirra di contrizione sincera, incenso di fervente preghiera e l’oro di pura carità”:

“O buon Gesù, che, essendo nato da una vergine, stai rivelato ai Magi guidati da una stella alla tua culla, e li ha portati indietro al loro paese per un’altra strada, Salvatore misericordioso, la luce della tua grazia dissipi le tenebre della mia coscienza; e, per il vostro evento gioioso, mi conceda una perfetta conoscenza di te stesso e me stesso, in modo che io contemplo sia Te che l’interno della mia anima, e che in questo santuario intimo, offro Maestà mirra suprema di contrizione sincera, incenso di fervente preghiera e l’oro di pura carità;Infine, dal momento che è seguito la via dell’errore e del peccato, ho rinunciato la casa di beatitudine celeste,fa si che io la raggiunga, seguendo il percorso di Grazia e di Verità.Così sia.”

L’ immagine di questo articolo è un affresco di Simone Peterzano, sito nella certosa di Garegnano a Milano raffigurante ” l’Adorazione dei Magi” (1578-1582)

La lotta suprema

margherita-doingt

In questo mese di novembre, dedicato alla commemorazione dei defunti, una sublime meditazione in forma di preghiera della certosina Margherita d’Oyngt. Un testo struggente d’amore, direi “estremo“, e di totale abbandono a Gesù, implorato pensando al momento del trapasso alla vita eterna.

Una meravigliosa composizione della immensa Margherita.

Dolce Gesù, che cosa devo fare in quell’ora finale, quando non sarò più in grado di servire e di avvalermi di me, quando avrò gli occhi e le labbra chiuse, e la mia anima sarà in procinto di separarsi dal corpo? Poi i miei nemici mi assedieranno, cercando di tentarmi in ogni modo possibile: chi contro la fede, chi con la vanaglorio, chi con la disperazione.

Dolce Gesù, che sarà e che cosa accadrà a me in quel tremendo raduno, ora e giorno del giudizio? Cosa farò allora? Nelle mani di chi finirò? In che posto andrò a finire? Signore Gesù, ti prego e chiedo per la tua misericordia, che mi ha portato in quel momento il look che si guardò Pietro, e tu mi dai lo scudo della fede e la bandiera della vostra passione. Chiediamo anche il dono della perseveranza società che mi fa superare ogni timore e dubbio.

Dolce Signore, prego la vostra dolce Madre, che ho amato soprattutto dopo di Te, fa si che sia presentie quando la mia anima lascerà il corpo, in modo che il diavolo non possa approssimarsi a me. Dammi la forza e la grazia di poterti invocare in quel momento con tutto il cuore, e affidarti la mia anima, affinchè tu possa accoglierla dalle mani dei tuoi santi angeli.

Dolce gesù, non permettermi di lasciare questa vita terrena prima di essere stata purificata del tutto. (…) Concedimi, ti prego, di poter soffrire in questa vita, come Tu hai sofferto per il mio amore: io sono disposta a sopportare tutto quello che Vuoi, a patto che posso stare con Voi. Se Vuoi che io sia disprezzata, lo vorrò totalmente anche io ; se desideri che venga diffamata, lo vorrò totalmente anche io; se Vuoi che io sia perseguitata, lo vorrò totalmente anche io, prima di perderti; o se vui che io sia bruciata vivao soffocata o impalatia o scorticata, lovoglio anche io, tutto pur di essere con Voi.

Mio dolce Signore, ti prego che tu mi faccia morire della morte che si desidera, a condizione che sia sempre con Voi.

Amen

Margherita D’Oyngt (1310).

meditationum Pagina, Oeuvres.