• Translate

  • Follow us

  • Memini, volat irreparabile tempus

    dicembre: 2021
    L M M G V S D
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • “La casa alla fine del mondo”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 619 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Un nuovo anno abbia inizio

Stat auguri con stelle

Carissimi amici lettori di Cartusialover auguro un sereno Anno Nuovo a voi tutti ed alle vostre famiglie, con l’auspicio che la pandemia che ci ha angosciato nell’anno trascorso, possa diventare presto un lontano ricordo.

Oggi è il primo giorno dell’anno, Capodanno civile, nel quale si celebra la solennità di Maria Santissima Madre di Dio. Questo dogma fu proclamato solennemente nel Concilio di Efeso dell’anno 431, dove venne affermata la natura umana e divina dell’unica persona del Verbo in Gesù Cristo e quindi venne affermata anche la maternità divina di Maria. Voglio per questo offrirvi una meditazione per questa solennità tratta dalla “Vita Christi” di Dom Ludolfo di Sassonia, a cui fa seguito una sublime preghiera.

Madre_di_Dio

Una donna tra il pubblico, alzando la voce, disse: “Felice il seno che ti ha portato e il seno che ti ha allattato” (Lc 11,27). Chiama la Beata Vergine, perché da lei tutti sono benedetti; lodatela per il Figlio e non viceversa; la grazia e la gloria vengono soprattutto da lui. Disse

San Beda: “Alziamo la voce, anche noi, con la Chiesa cattolica, di cui questa donna è una figura; alziamo anche la nostra mente tra la folla e diciamo al Salvatore: “Felice il seno che ti ha portato e il seno che ti ha sollevato!” Ma Gesù disse: “Felici quelli che ascoltano la parola di Dio e la osservano!” (Lc 11,28).

Chiamando felici coloro che ascoltano la parola di Dio e mettendola in pratica, chiama felicemente la Vergine che lo ha concepito più felicemente attraverso la fede e la devozione spirituale che con il corpo. È come dire: “Anche mia Madre è felice, che mi ha preso e mi ha creato, perché ha ascoltato la parola di Dio, l’ha ascoltata, l’ha creduta, l’ha adempiuta, altrimenti non avrei potuto essere né felice né mia Madre”. Maria era più felice, perché ha concepito spiritualmente la Parola nella sua mente, l’ha ricevuta con l’orecchio della fede e, ricordandola e agendo con diligenza, l’ha adempiuta; così la concezione spirituale in cui Cristo è concepito nel cuore, è più felice del concepimento nella carne. Per questo, secondo sant’Agostino, Maria era più felice di professare la fede di Cristo che di concepire la carne di Cristo; più felice ha concepito Dio nella mente per fede che nel corpo quando ha assunto la carne. San Giovanni Crisostomo dice: “Né concepire Cristo né prendere quella creatura ammirevole è di alcuna utilità, se non c’è virtù […]. La nascita non sarebbe servita a Maria, se non fosse stata molto buona e fedele. Se per Maria non sarebbe servito a nulla se Cristo fosse generato in Lei senza virtù dell’anima, tanto meno ci servirà se siamo lontani dalla sua virtù […] ” ascolta e realizza la Parola di Dio. Chi ascolta con piacere la Parola di Dio, concepisce o custodisce Cristo e, se la compie con le opere, partorisce Cristo; prende spiritualmente Colui che Maria ha preso corporalmente.

Deve essere ascoltato con pazienza, non con noia o mormorio; con obbedienza, per realizzarlo con le opere. I malvagi devono ascoltare con buona volontà, in modo che possano correggersi; la parola di Dio è il rimedio dell’anima contro la malattia del peccato. Origene dice: “Ci precipitiamo a mangiare la manna dal cielo, perché dà a tutti il sapore che vogliono […]. Ad esempio: se sei turbato, ti consola: “Un cuore turbato, o Dio, non disprezzare” (Sal 51,19). Se sei felice, aumenterà il tuo godimento futuro: “Rallegrati, giusto e rallegrati nel Signore!” (Sal 32:11). Se sei pieno di rabbia, ti addolcisce: “Calma l’ira e deponi la tua ira!” (Sal 36,8). Se soffri, ti guarisce: “Il Signore guarisce tutte le tue malattie” (Sal 103,3). Se ti consumi nella povertà, ti consola: “Il Signore sostiene tutti quelli che vacillano e rialza ciò che è caduto” (Sal 145,14). Perciò la manna della parola di Dio nella tua bocca avrà tutto il sapore che desideri ”. Libro 1. Cap. 15, nº 1 e 2.

Preghiera

Signore Gesù Cristo, dammi la tua parola da ascoltare credendola nella fede e osservandola per il completamento delle opere. Fa ‘che l’orecchio porti spiritualmente la parola di Dio e, osservandola, nutrila. Dammi, Signore, mio Dio, che, essendo diretto e guidato da te, metta sempre l’occupazione spirituale prima di ogni affetto carnale, l’opera di Dio per le cose umane e in generale le cose più utili per quelle di meno utilità. Fammi compiere la volontà del tuo cuore, la tua parola e le opere in precetti, i tuoi consigli e gli esempi; in modo che io possa diventare un servitore grato a te e meritare, per la tua grazia, di essere annoverato alla fine tra i figli e gli eredi di Dio.

Amen.

Augurissimi per un anno speciale

tipografia-scritta-a-mano-del-buon-anno-2019-con-arte-di-scarabocchio_70536-16

Cari amici di Cartusialover vi auguro un felicissimo Anno Nuovo.

E colgo l’occasione per dirvi grazie, perchè mi aiutate giorno dopo giorno a migliorare un blog sotto il quale batte un cuore che pulsa di assoluta passione. Il mio impegno costante e continuo. Giorno dopo giorno. Senza sosta, è alimentato da Voi lettori, che siete il vero motore di questo blog. Voglio annunciarvi altresì, che questo anno che comincia, ha un significato speciale per me, poichè rappresenta il decimo anno di attività di Cartusialover. Ben dieci anni orsono ho cominciato questo cammino, che mi ha condotto fin qui in vostra compagnia. Voi siete stati sempre più numerosi, crescendo nel tempo in maniera costante. Per celebrare questa ricorrenza vi preannuncio che ci saranno iniziative speciali, che avrete modo di scoprire nel corso di questo anno….

Per ora, vi abbraccio tutti e vi auguro un 2019 ricco di salute, pace e serenità.

Come auspicio per me e per voi per questo nuovo anno, ho il piacere di condividere questa sublime preghiera di Dom Ludolfo.

Signore Gesù Cristo, Figlio del Dio vivente, vera luce

che illumina ogni uomo che viene in questo mondo, io

ti adoro, io miserabile che sono avvolto nella fitta oscurità,

e chiedo la tua misericordia per illuminare la mia anima,

per regolare la mia mente, per disporre dei miei pensieri, per

 contenere i miei sensi, per dirigere i miei discorsi e le mie azioni,

così che l’autore dell’iniquità e l’amico dell’oscurità,

non faccia di me la sua preda e non trovi in me

il suo segno, ma, abbagliato dallo splendore della vera luce,

egli possa scappare lontano da me. Fa si, che tendendo a te

come al principe della luce, cammini per la strada

giusta, affinchè possa raggiungere la tua gloria eterna.

Così sia.

badge con logo

 

 

Buon Natale 2017

La Grande Chartreuse

Voglio iniziare questo articolo facendovi i miei più sinceri e calorosi auguri di Buon Natale, con la speranza che giungano a tutti voi, nel cuore delle vostre case e delle vostre famiglie. Il mio auspicio è che possiate vivere questi giorni di festività natalizie in salute, in pace e serenità.

In questo giorno in cui celebriamo la nascita di Gesù Bambino è abitudine comune scambiarsi doni, e Cartusialover, come di consueto, anche quest’anno vuole fare a tutti voi, un piccolo dono. Una sorpresa che spero sarà gradita, un nuovo contenuto audio il CD “In Principio”, con canti dei monaci della Grande Chartreuse che cantano il Vangelo secondo san Giovanni.
Date le dimensioni del CD, lo pubblicherò in due parti, 26 tracce disponibili da oggi ed altrettante nella festività dell’Epifania. Avrete così l’opportunità di poterle ascoltare durante questi momenti di relax e quiete delle festività natalizie.


Da oggi sarà presente la copertina del nuovo cd, sulla sidebar di destra, nella nuova sezione “Canti certosini” che si aggiungerà alle altre già presenti. Auguro a voi tutti buon ascolto e…soprattutto

BUON NATALE 2017

e

FELICE ANNO NUOVO

da

CARTUSIALOVER…e non solo

fb_img_1513550150820-190826738.jpg

Omelia per il Santo Natale

biagio-bellotti-1714-1789-chiaroscuro-nativita-certosa-di-garegnano-mi

Natività (Biagio Bellotti – Certosa di Garegnano)

Eccoci giunti al giorno del Santo Natale, auguri a tutti voi miei cari amici lettori di Cartusialover. In questo giorno di festa, voglio offrirvi una deliziosa omelia di un Priore certosino, un testo immensamente profondo pur nella sua semplicità. Nonostante sia stato scritto diversi decenni fa, il suo contenuto risulta essere di una attualità impressionante. Augurandovi una buona lettura, il mio auspicio e che la nascita di Gesù Cristo Nostro Signore, possa illuminarci il cuore arrecandoci pace, gioia e serenità per una profonda rinascita interiore. Buon Natale!

Cari fratelli,

Tutti i misteri della vita di Gesù sono pieni di amore, ma nella nascita del Figlio Unigenito di Dio nella povertà e nella notte di Betlemme, c’è qualcosa che dovrebbe emozionarci, perché siamo davanti ad una delle più grandi meraviglie dell’amore divino. Un amore che riduce l’onnipotenza in una estrema impotenza e povertà, in una semplicità ammirevole che diventa grande.

Dio si umilia affinché possiamo avvicinarci a Lui e convincerci di come e quanto ci ama. Dio viene a noi, sconosciuto a tutti. L’evento più sublime nella storia dell’umanità si realizza con una estrema semplicità e in totale ignoranza. Siamo abituati ad apprezzare le novità che provocano uno spettacolo e che hanno luminosità, ma dobbiamo concentrare profondamente la nostra mente ed il nostro cuore per catturare, con umiltà, lo splendore che illumina ancora i nostri giorni e le nostre vite dopo 2.000 anni. Di generazione in generazione, le promesse di Dio hanno alimentato la speranza del suo popolo. E quando arriva il tempo in cui la misericordia divina deve compiere queste promesse, tempo che San Paolo chiama “la pienezza del tempo” (Gal 4,4), nasce un bambino sconosciuto che assolutamente non corrisponde alle aspettative. Egli sarà considerato un pericolo per la religione stabilita ed anche per il suo popolo che aspettava qualcosa di diverso. Così Dio agisce, destabilizza le nostre certezze e sicurezze, umilia il nostro orgoglio e offre un messaggio silenzioso, difficile da accettare. Quante volte, durante l’Avvento ed anche durante tutto l’anno liturgico, noi cantiamo: “Mostraci il tuo volto e noi saremo salvi”. Ed il profeta ci risponde: “La mia gloria splenderà su Gerusalemme e ogni creatura la contemplerà”. Il risultato di questa preghiera e di questa promessa è la banalità di un neonato privo di tutto ed ignorato.

Oggi brilla su di noi la luce dell’amore che inverte la scala dei valori umani. Di fronte alla luce di Betlemme, chi non si chiede circa la necessità di uno sforzo di semplicità interiore che ci diventi come un bambino, così come Gesù lo vuole? Quante volte complichiamo la nostra vita e cerchiamo comodità e facilità, cerchiamo i beni superficiali e sensibili che ci allontanano dalla imitazione di Gesù e Maria! Alla luce di Betlemme, che è luce d’amore, chiediamoci se abbiamo ancora oggi un vero amore per la povertà in cui contempliamo il Figlio di Dio. Chi di noi si preoccupa con il confine tra il necessario ed il superfluo? Tutti i difetti che offendono Dio nel mistero del Suo amore incarnato nella povertà di Betlemme, offuscano nel nostro cuore la luce del Natale e, con essa, anche la serenità e la gioia spirituale. Sempre nuove e ingannevoli esigenze di possedere, di godere, di approffitare, portano il cuore alla disillusione ed al disagio spirituale.

Gesù oggi ci chiama anche a riconsiderare, alla sua luce, l’obbedienza che abbiamo promesso e che ci rende figli piccoli ed umili come Egli. Siamo, quindi, prudenti, perché la nostra naturale tendenza all’orgoglio e all’egoismo non muore facilmente. Il Padre celeste ci chiede di mettere in moto la nostra fede quando obbediamo, perché la sua volontà non si manifesta con un’apparecchiatura rumorosa. Contemplando oggi Gesù, Maria e Giuseppe nella sua umiltà e nel suo silenzio, dovremmo renderci conto che Dio si manifesta in una strada dove noi non lo aspettavamo. La gloria del Signore oggi, nel Santo Natale, si manifesta nella contraddizione e nel sacrificio di tutto ciò che la natura richiede; e lo splendore divino si rivela in uno spettacolo umiliante per la ragione umana e per il nostro orgoglio, ma che commuove il cuore. Perché Dio è amore e vuole parlare al cuore (Os 2, 14). Spetta a noi il silenzio interiore e l’umiltà. La paternità divina si rivela al cuore di chi accetta e ama la sua condizione di essere bambino piccolo.

Cari fratelli, rafforziamo, allora, il nostro sguardo sul presepe per assaporare tutta la ricchezza divina offerta alla nostra fede. Ed apriamo i nostri cuori! È a lui che Dio vuole parlare; e parlare del suo amore. La manifestazione di così grande amore divino ci chiama a corrispondere con il nostro amore, perché la nostra libertà si arrenda, non tanto alla vista del suo potere umiliato, ma davanti alla meraviglia del suo amore rivestito, non di gloria e splendore, ma di semplicità, umiltà e obbedienza filiale nella povertà.

E cercando così di scoprire la pienezza del mistero del Santo Natale, riceveremo la conferma che niente di meglio può onorarlo, che il nostro silenzio, la nostra adorazione e la nostra fiducia in questo bambino nato per noi, al fine di rivelarci come e quanto il Padre ci ama.

Cari fratelli, che lo Spirito Santo di Dio, per l’intercessione della Beata Vergine ed il suo sposo San Giuseppe, ci illumini per consentirci di percepire, con un cuore semplice, la ricchezza e la bellezza di questa proclamazione silenziosa del Figlio dell”Altissimo incarnato per noi; la ricchezza, la bellezza ed il fascino di una proclamazione silenziosa e commovente, che attesta: “È stato così che Dio ha amato il mondo” (Jo 3,16). “L’amore che trascende ogni conoscenza” (Ef 3,19).

Amen.

Come di consueto voglio offrirvi un piccolo dono, che spero vi piaccia, un calendario da scegliere tra tre tipi,  e che potrete scaricare (in formato PDF) e stampare.

  1. Calendario_2017_Silenzio
  2. Calendario_2017_Monache certosine
  3. Calendario  2017   San Bruno (F.Balbi)
  4. Calendario-2017  San Bruno (locandina film)

Auguri dalla certosa di Serra San Bruno

 

cpki4iw

Ho appena ricevuto dalla certosa di Serra San Bruno i seguenti auguri natalizi che desidero condividere con voi tutti.

“Il P. Priore e la comunità certosina di Serra San Bruno augurano un buon Natale a Cartusialover ed a tutti i lettori.

Il Signore, che si fa piccolo per noi, possa rendere accoglienti i nostri cuori per farli sua dimora”.

In comunione di preghiera.

image001.jpg

Buon Natale 2015

Buon Natale 2015

La Grande Chartreuse

Carissimi amici, un altro anno insieme è trascorso, e giungendo al Santo Natale voglio ringraziarvi della vostra sempre più crescente partecipazione. Sono sempre più numerosi infatti coloro che seguono Cartusialover da ogni angolo dell’orbe terracqueo, e che sovente interagiscono con richieste di informazioni, testimonianze, ed apprezzamenti sui contenuti di questo blog.

La diffusione della conoscenza dell’Ordine certosino e della sua profonda spiritualità, si sta compiendo anche grazie al vostro aiuto, di questo ve ne sono immensamente grato!

Colgo l’occasione di queste imminenti festività natalizie per augurarvi di trascorrerle serenamente, tra l’affetto delle persone a voi più care, ed in ottima salute.

Buon Natale 2015 e Felice anno nuovo da Cartusialover 

Come di consueto voglio farvi un piccolo dono, ed omaggiarvi di un altro contributo audio. Dopo aver registrato il vostro entusiasmo circa le proposte dei recenti cd, eccovi “Office of the Night” ovvero la colonna sonora musicale del film “Il grande silenzio”, che sicuramente gradirete.

Trattasi di  21 tracce sul cd1, e 24 sul cd2, una ricca offerta che potrete gustarvi durante queste feste natalizie. Da oggi sarà presente la copertina del nuovo cd, sulla sidebar di destra, che si aggiungerà alle altre già presenti. Buon ascolto.

locandina office the night

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Buon Natale

Cari amici lettori di questo blog, siamo giunti in prossimità del Santo Natale e voglio augurarvi fervidi e gioiosi auguri. E’stato un anno speciale per l’ordine certosino ricco di tante ricorrenze e novità che ho cercato di raccontarvi sempre con la speranza di poter catturare la vostra attenzione.

E’stato un anno speciale anche per il sottoscritto, costretto ad affrontare e superare un ennesima dura prova inviatami da Nostro Signore e di fronte alla quale mi sono chinato, accettandola umilmente ed affidandomi al compimento della Sua volontà.

Sono caduto, ma Egli mi ha sorretto per rialzarmi.

Ho poi scovato, casualmente, una foto nel mio archivio, nella quale mi è parso di “sentire” la pacca sulla spalla che mi ha spinto a continuare sulla via indicatami da san Bruno!!!

DSC_4820

Io alla certosa di Calci

E’ perciò con rinnovato slancio, che voglio con grande affetto ringraziare tutti gli amici di Cartusialover, che sempre più numerosi, e da ogni angolo del pianeta, seguono i miei articoli.

Possa la magia del Natale consentire che si illumini il cuore di ognuno di voi, rafforzando la gioia di condividere, sperare e rinnovare la vostra vita, per una profonda rinascita interiore.

Auguri di vero “cuore” per questo nuovo Natale.

Porgo a tutti l’augurio di un Santo Natale e di un Felice Anno Nuovo, ricordandovi che in basso potrete scaricare (in formato PDF) e stampare un calendario del nuovo anno offertovi con sincero affetto.

  1. Calendario 2015 – Icona san Bruno
  2. Calendario 2015 – Vergine dei certosini
  3. Calendario 2015 – san Bruno con papa Francesco

Buon Natale 2013

Buon Natale 2013

Auguri da Cartusialover (mp3)

Natività Nunzio Rossi

Quest’anno per celebrare il santo Natale, ho scelto per voi come simbolica cartolina di auguri, una splendida Natività, realizzata nel 1644 per la certosa di Bologna. Sotto la direzione del Priore ferrarese Dom Daniele Granchio, tra il 1644 ed il 1660 furono commissionati una serie di dipinti sulla vita di Nostro Signore. Il pittore incaricato per la realizzazione della Natività, fu il napoletano Nunzio Rossi allievo di Massimo Stanzione, recatosi da giovane a Bologna alla scuola del grande Guido Reni. La collocazione originaria fu la controfacciata della chiesa di san Girolamo nella certosa, poi nel corso del XIX secolo la tela, di grosse dimensioni (4,70 X 4,20), fu spostata nella sala del Capitolo. Successivamente, e dopo un profondo intervento di restauro, il dipinto di Rossi è stato collocato nel palazzo d’Accursio sede del sindaco della città felsinea. Nunzio Rossi realizzò questa sua prima opera a soli diciotto anni, tra lo stupore di tutti per aver dimostrato la sua precoce maestria, la quale gli valse la commissione anche per un Presepe, quattro Evangelisti, e due Martiri certosini. Di questo artista non si sa molto, ma di certo si conosce la data della sua prematura morte, avvenuta a soli venticinque anni nel 1651. Ma facciamoci rapire dalla nascità di Gesù posto al centro della scena, ad irradiare una gioiosa luce che pervade l’intero dipinto. Con la Madonna che ammira il nascituro, adorato dai sopraggiunti pastori e la cui nascita è salutata da una folta schiera di angeli musici, recanti un cartiglio con la scritta “Gloria in excelsis Deo”.

Merry Christmas-Feliz Navidad-Joyeux Noel-Froehliche Weihnachten-Feliz Natal-Glad Yul-Weselych Swiat-Kurisumasu Omedeto-Sarbatori vesele-Καλά Χριστούγεννα-Vrolijk kerstfeest-Mutlu Noeller-Boldog Karácsonyt-Срећан Божић

Ah dimenticavo, il mio piccolo dono per voi. Vi allego in omaggio un segnalibro, da scaricare e stampare.

Buon Natale a tutti voi!!!

Buon Natale a tutti voi!!!

La suggestiva immagine di auguri natalizi che ho scelto per voi quest’anno, ci mostra una comunità certosina nell’atto di adorare una semplice raffigurazione della Natività, un presepe artigianale. Le luci fioche delle candele emanano un sublime chiarore che si irradia sul volto di Gesù Bambino, al pari della estatica figura dei monaci. Che sia un Natale ricco di luce!!!

Una luce che non sia solo quella frivola degli addobbi, ma bensì quella simbolica della stella cometa che guidò i Re Magi conducendoli verso Colui che di tale luce è la fonte.Con l’augurio dunque che possiate far brillare dentro di voi la stella cometa che è presente in ognuno di noi!!! Si perché la stella cometa simboleggia la guida del nostro cammino interiore, quella luce che ci illumina nei momenti cupi e ci sprona ad andare avanti al fine di diventare una persona migliore. Che l’amore possa alimentare questa luce, tanto da poterla diffondere a coloro che ci stanno vicino ed indurli a vivere i propri affetti, troppo spesso mal gestiti e vissuti con superficialità, con sincerità e profondità. A tutti voi miei cari amici un abbraccio ed un augurio sincero dal mio cuore di serenità e prosperità. Che questo Natale dunque accenda la luce in tutti noi e la conservi in ogni giorno….la luce di Dio.

Ah dimenticavo, il mio piccolo dono per voi. Vi allego in omaggio il calendario 2013 , in due versione da scaricare e stampare.

  1. Calendario 2013
  2. Calendario 2013

B u o n  N a t a l e

da

Cartusialover