• Translate

  • Follow us

  • Memini, volat irreparabile tempus

    settembre: 2021
    L M M G V S D
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
  • Guarda il film online

  • Articoli recenti

  • Pagine

  • Archivi

  • Visita di Benedetto XVI 9 /10 /2011

  • “I solitari di Dio” di Enzo Romeo

  • “Oltre il muro del silenzio”

  • “Mille anni di silenzio”

  • “La casa alla fine del mondo”

  • Live from Grande Chartreuse

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi e-mail.

    Unisciti ad altri 613 follower

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Buona Pasqua a tutti voi

Buona Pasqua a tutti voi

Daniele Crespi

Cristo risorto e santi, ( certosa di Pavia)

Cari amici, nell’augurarvi cordialmente i più sentiti auguri di una Santa Pasqua, foriera di gioia e serenità per tutti voi, colgo l’occasione per ringraziarvi per la costante e crescente attenzione da voi mostrata per i contenuti di Cartusialover. Premessa la particolare importanza che tale festività riveste per i certosini, vi offro di seguito alcune tra le principali raffigurazioni pittoriche frutto di artisti che, anacronisticamente, introdussero nelle loro opere i monaci certosini contriti, e partecipi alla Passione ed alla Morte di Nostro Signore Gesù Cristo.

Andrea Solario

Cristo portacroce e un certosino in preghiera
fine XV- inizio XVI secolo
tempera e olio su tavola, cm 34×26

Nel dipinto, Gesù Cristo ritratto di profilo in primo piano avanza verso sinistra portando sulle spalle la pesante croce di legno; inginocchiato di fronte a lui vi è un monaco certosino in preghiera. Sullo sfondo il paesaggio. Quest’opera è attualmente conservata nei Musei Civici di Brescia.

Bergognone

Cristo portacroce ed i certosini

1493

Tra il 1488 e il 1495 il pittore piemontese fu il principale pittore attivo nella fabbrica della Certosa di Pavia. In questo ambito egli realizzò, in questo dipinto, una specie di processione di contriti monaci certosini che pregano e seguono Cristo nella sua salita al Calvario. Quest’opera  è oggi conservata nei Musei Civici di Pavia, nella Pinacoteca Malaspina, ed è caratterizzata dall’eleganza dei personaggi e dalla raffinata raffigurazione dell’edificio inserita sullo sfondo della rappresentazione.

Jean de Beaumetz

Calvario con un monaco certosino

1390 – 1395

I due quadri precedenti sono due dei 26 pannelli che un tempo ornavano le celle della Certosa a Champmol vicino a Digione. Solo questi due dipinti della serie sono sopravvissuti, i loro temi sono identici. Nel primo un monaco certosino è in preghiera sotto la croce di Cristo. San Giovanni Evangelista è in piedi dietro di lui, torcendosi le mani nel dolore, con la testa riversa da un lato così come il capo di Cristo sulla croce. Sull’altro lato della croce, alla destra del Cristo, le pie donne sono a sostegno della Vergine svenuta. Quest’opera è attualmente conservata al Museum of Art di Cleveland. Nel secondo dipinto, il monaco certosino sulla destra stringe le mani al petto in un gesto di contrizione, tra la sofferenza degli altri soggetti afflitti per la morte di Cristo. Quest’altro pannello è oggi conservato al Museo del Louvre  di Parigi.

Anton Woensam di Worms

Cristo sulla croce con Santi Certosini

1535

Questo dipinto fu realizzato per la certosa di S. Barbara di Colonia. In esso viene raffigurato Cristo crocifisso, con tante altre figure, tra esse spiccano alcuni certosini. Inginocchiato ai piedi della croce, in primo piano si nota Petrus Blomevenna, priore della Certosa di Colonia, che abbraccia il crocifisso. Sulla parte destra riconosciamo San Bruno, Sant’Antelmo e Sant’Ugo di Lincoln. Il dipinto è conservato nel Wallraf-Richartz Museum.

Calvario con un monaco certosino (1430-40)

Pittore anonimo borgognone

opera proveniente dalla certosa di  Champmol

Attualmente esposta al Museo delle Belle Arti di Digione

Crocifissione con un monaco certosino (XV secolo)

Pittore anonimo borgognone

opera proveniente dalla certosa di  Champmol

Attualmente esposta al Museo delle Belle Arti di Digione

Cristo sulla croce e monaci certosini in preghiera

Opera anonima

Affresco raffigurante certosini in preghiera, dinnanzi al corpo di Cristo deposto dalla croce. Questo affresco è situato nella cucina dei monaci all’interno della certosa di Padula. Ignoto ne è l’autore che lo ha realizzato.

Massimo Stanzione

Pietà

1638

Quest’ultima opera è la “Pietà”, realizzata da Massimo Stanzione nel 1638 per la controfacciata della chiesa della certosa napoletana di  S. Martino. E’una raffigurazione veramente tragica in ogni suo particolare, sia nell’atteggiamento della Madonna, sia nell’abbattimento delle pie donne prostrate, distrutte dal dolore al suolo, sia nella figura di Cristo disteso a Terra, che viene baciato ad una mano e ad un piede da due monaci certosini prostrati e addolorati.

B u o n a   P a s q u a